sabato 28 luglio 2018

SEMPRE FORTE LA RISPOSTA DEI TIFOSI BRINDISINI PER LO SPORT DELLA PALLACANESTRO

Nella foto, Adrian Banks

Sono 1707 i fedelissimi che hanno subito confermato in abbonamento il proprio posto per assistere dal vivo alla stagione sportiva 2018-19 della Happy Casa Brindisi con la partecipazione al campionato di Lega A. Ancora una volta, quindi, gli appassionati brindisini di pallacanestro hanno dimostrato il proprio attaccamento alla squadra della propria città. Ma non è finita qui, perché già da qualche giorno ha avuto inizio la fase finale di vendita libera con la disponibilità di altri 1500 posti. Nel frattempo, la società sta provvedendo a costruire la squadra che dovrà affrontare il prossimo campionato. Prima ha acquistato il cartellino di alcuni giocatori italiani: i due playmaker Alessandro Zanelli e Vincenzo Taddeo, il play-guardia Nicolò Cazzolato, l’ala-guardia Riccardo Moraschini, il pivot Jakub Wojciechowski (polacco di origine, naturalizzato italiano e già presente in squadra a Brindisi alcuni anni fa). Ha, poi, ingaggiato l’ala-pivot americano John Brown III°, che ha giocato un paio di ottimi campionati in Lega Due. 
Ma, soprattutto, ha riportato a Brindisi Adrian Banks, un beniamino della tifoseria brindisina di tre campionati fa, una guardia tiratrice da urlo e autentico trascinatore di folle. Inutile aggiungere che da lui la società si aspetta moltissimo e siamo certi che il 32enne fuoriclasse USA non deluderà i propri tifosi. Per ultimo, ma non certo per demerito, vi è, poi, Blaz Mesicek, il 21enne giocatore sloveno, grande promessa del basket europeo. La società sta valutando la sua posizione insieme all’agente del giocatore. Mesicek vorrebbe andare a giocare in NBA, ma ha ancora un altro anno di contratto con Brindisi. La società vorrebbe tenerlo per ovvi motivi, ma, se Mesicek dovesse essere scelto da una squadra NBA, non potrebbe trattenerlo. A gioire sarebbe certamente il cassiere della società, che riempirebbe di bei soldoni la cassa grazie al ricco buy-out che deriverebbe dalla cessione del giocatore. Comunque, staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni in contrada Masseriola.

Nessun commento:

Posta un commento