sabato 10 marzo 2018

DOMANI POMERIGGIO AVELLINO E BRINDISI DARANNO VITA AD UN NUOVO DERBY DEL SUD

Nick Moore supera il reggiano Della Valle
Nel pomeriggio di domani, Avellino e Brindisi si ritroveranno di fronte per la gara di ritorno. Il confronto dell'andata se lo aggiudicò a sorpresa la squadra brindisina, a quel tempo ancora allenata da Sandro Dell'Agnello, portando la squadra irpina ai tempi supplementari con un mirabile gancio di Milenko Tepic. Nell'overtime, poi, Brindisi riuscì a prevalere per 92-88. Dopo quel confronto, però, l'Avellino spiccò il volo verso la testa della classifica e lì è praticamente rimasto, forte di un roster completo e intercambiabile. Brindisi, invece, ha continuato ad andare a ritmi alternati, soprattutto perchè gli errori commessi nelle scelte estive hanno fortemente condizionato la stabilità della squadra. Ancora oggi, infatti, coach Vitucci deve preoccuparsi di amalgamare l'intero complesso dopo l'arrivo e l'esordio di lunedì scorso dell'ultimo arrivato Antonio Iannuzzi, che ha fatto seguito a quello di Lydeka, giunto appena due settimane prima. Si può dire, quindi, senza andare alla ricerca di scusanti più o meno valide, che l'Happy Casa Brindisi è ancora alla ricerca della sua precisa identità.
E siamo giunti già a trequarti del campionato in corso. Nella gara di Brescia, infatti, tranne alcuni, pochi momenti di basket esaltante, dovuti al breve exploit del 4/4 consecutivo al tiro da tre punti da parte di Marco Giuri, la squadra è parsa ancora in rodaggio, con l'unica nota positiva dell'inserimento di Lydeka nell'arco dell'intera partita. Per il resto, note dolenti hanno caratterizzato la prestazione della squadra, con note negative soprattutto di Suggs e, in parte, di Smith, riscattatosi al rimbalzo con otto carambole conquistate. Domani, allora, a cominciare dalle ore 18, sul parquet irpino, coach Sacripanti e i suoi giocatori vorranno rifarsi della sconfitta di Cantù, dove hanno perso di un sol punto, dopo aver combattuto alla pari con l'avversario per l'intera gara.
La gara sarà diretta dalla terna arbitrale composta da Lanzarini, Borgioni e Grigioni.

Nessun commento:

Posta un commento