sabato 9 dicembre 2017

CONTRO TRENTO L'HAPPY CASA BRINDISI VUOL SUBITO RIPRENDERE IL CICLO DELLE VITTORIE CASALINGHE

Nella foto, Scott Suggs va in penetrazione contro Avellino

Alle ore 18,15 di domani la Happy Casa Brindisi tornerà sul parquet del Pentassuglia per affrontare l'impegno casalingo contro la Dolomiti Energia Trento di coach Maurizio Buscaglia. E' del tutto superfluo aggiungere che questo confronto, dopo la pesante sconfitta di Sassari, ha assunto un'importanza vitale per l'immediato futuro della squadra brindisina.  Lo richiede prima di tutto la necessità di tornare subito alla vittoria, al fine di evitare pericolose ripercussioni sul morale della squadra, ma soprattutto sui riflessi negativi che una nuova sconfitta - per di più casalinga - potrebbe avere sulla classifica della squadra. Prima d'oggi, Brindisi non era mai stata relegata lì in fondo alla classifica della Lega A. Tutt'altro, anzi, perchè tre stagioni or sono, Brindisi aveva conosciuto addirittura la gloria del primo posto in classifica e, comunque, aveva sempre veleggiato stabilmente nelle posizioni di prestigio, che l'avevano poi lanciata nelle Final Eight di Coppa Italia.
La gara di domani pomeriggio, allora, deve rilanciare immediatamente le chances dell'Happy Casa Brindisi, chiamandola nuovamente al successo in seguito al doppio risultato positivo delle gare casalinghe contro Avellino e Bologna. Si tratterà, però, di un confronto durissimo, perchè Trento è una formazione di tutto rispetto, che, come Brindisi, è partita con qualche difficoltà quest'anno a differenza dell'ottimo avvio di quello trascorso, che la proiettò poi addirittura alla finalissima contro Venezia. Soltanto due punti dividono oggi le due squadre nell'attuale, apertissima classifica, che vede ben dieci formazioni situate nell'arco di quattro punti.
Coach Dell'Agnello, alla fine della waterloo sassarese, richiamò a brutto muso i suoi uomini rimproverandoli per il pessimo approccio alla gara (soli 9 punti segnati al 10' di gioco contro i 30 di Sassari) incitandoli poi per tutta la settimana a credere di più in se stessi e ad impegnarsi al massimo contro un Trento che si batterà con grande determinazione. Domani pomeriggio, Donta Smith farà il suo esordio davanti ai suoi nuovi sostenitori e ci auguriamo che la voglia di piacere subito ai tifosi non gli faccia perdere di vista serenità e lucidità necessarie per farlo rendere al meglio.
A dirigere l'incontro è stata designata la terna di arbitri composta da Filippini, Di Francesco e Boninsegna. L'intera gara verrà trasmessa in diretta televisiva su Eurosport Player a partire dalle ore 18,10.

1 commento:

  1. Primo periodo sul parquet sassarese giocato a luci spente nella notte per vedere se è così difficile morire.. un parziale 30 a 9 deve avere una sua palusibile spiegazione, magari anche la più assurda... perchè poi se andiamo a vedere negli altri tre quarti le distanze sono state fisiologiche e alla fine il divario è rimasto invariato.. cosa succede nel gruppo...? Chi tira il piedino in dietro..? Brindisi vista contro Avellino e contro Bologna non mi ha dato la sensazione di una squadra che non può tenere il campo per 40 minuti ed oltre.. a Sassari siamo entrati a metà primo tempo... Forza e grinta che dobbiamo fare una cosa semplice semplice come... SALVARCI!!

    RispondiElimina