sabato 18 novembre 2017

CONTRO BOLOGNA, DOMANI POMERIGGIO, BRINDISI AFFRONTERA' UN'ALTRA "GRANDE" DEL CAMPIONATO ITALIANO

Nella foto, Nic Moore va al tiro contro Varese nello scorso campionato

Domani pomeriggio, alle ore 17, un altro ospite illustre scenderà sul parquet del Pentassuglia nell'ambito dell'8^ giornata di campionato: la Virtus Segafredo Bologna di coach Alessandro Ramagli, una delle "grandi" del basket italiano, il cui palmarès rifulge di gloria e di tanti scudetti conquistati sul campo. A guidarla dalla panchina vi sarà Alessandro Ramagli, uno dei tanti tecnici usciti dalla scuola livornese. Proprio questo confronto tra livornesi, Ramagli contro Dell'Agnello, sarà una delle curiosità maggiori che renderanno ancor più interessante questa partita. Sul parquet, invece, a dare le direttive ai compagni sarà Alessandro Gentile, il 25enne fuoriclasse italiano, per vari anni colonna dell'Olimpia Milano, ritornato dalla Grecia dopo l'esperienza non proprio felice vissuta nel Panathinaikos di Atene nello scorso campionato. Insieme a lui, sul campo, vi sarà Claudio 'Ndoja, ex capitano dell'Enel Brindisi, un giocatore che a Brindisi molto ha dato, ma che molto ha anche ricevuto.
Altri ancora, però, sono i giocatori di grande qualità presenti nella Virtus Bologna, a cominciare da Pietro Aradori e Stefano Gentile, entrambi nazionali insieme all'altro figlio del grande  Nando Gentile; e ancora Guido Rosselli, giocatore di buona qualità e di grande esperienza. Gli stranieri della Virtus non sono di gran nome, ma sanno bene come affrontare questi campionati, come l'ex-Milano Lafayette, l'ex brindisino Umeh, che fece una breve apparizione nella nostra squadra tre campionati fa, senza però brillare di luce viva.
Ecco perchè Brindisi domani dovrà impegnarsi a fondo per tenere a bada un avversario veramente ostico e ricco di virtù cestistiche non comuni. L'arrivo di Nic Moore è ancora troppo recente perchè possa cominciare a dare quei frutti che società, tecnici e tifosi si augurano di poter vedere. Domani, a fine gara, si  dovrebbe registrare anche l'addio di Brian Randle, i cui acciacchi non gli consentono di continuare a giocare ai massimi livelli. Nonostante tali difficoltà, così come accadde due domeniche fa contro Avellino, domani Brindisi dovrà giocare per vincere e convincere tutti della rinnovata energia che fluisce ormai nelle sue vene. Non si può più perdere tempo prezioso. Del resto, le sue buone qualità la squadra, dopo Avellino, le aveva messe in mostra anche a Pesaro, dove soltanto qualche incertezza finale impedì a Brindisi di portarsi a casa una vittoria che aveva strameritato nel corso della gara. A dirigere la gara sarà la terna arbitrale composta da Begnis, Bartoli e Grigioni. La partita verrà irradiata in diretta sui teleschermi di Eurosport Player.


Nessun commento:

Posta un commento