giovedì 23 novembre 2017

DONTA SMITH E' UN NUOVO GIOCATORE DELL'HAPPY CASA BRINDISI

Nella foto, il nuovo giocatore di Brindisi Donta Smith


La Happy Casa Brindisi è lieta di comunicare l’ingaggio dell’atleta americano Donta Lamont Smith, nato il 27/11/1983 (compirà, quindi, 34 anni tra quattro giorni) a Louisville, Kentucky (USA), ala di 201 cm. per 100 kg. Smith ha disputato l’ultima stagione in Portorico ai Pirates de Quebradillas alla media di 12 punti, 5.5 rimbalzi e 5.5 assist in 32 partite disputate. Partito dalle high school di Oldham County al college a Southeastern Illinois (2002-04), dove mise in mostra tutto il proprio talento con una media di 25.8 punti, 7.1 rimbalzi e 3.4 assist, venne scelto al secondo giro del draft NBA 2004 dagli Atlanta Hawks con la scelta n.34. Qui ha trascorso in due anni 61 presenze in NBA con una parentesi di 4 mesi in D-League nella franchigia affiliata degli Arkansas RimRockers. Nel gennaio 2007 ha affrontato la prima esperienza europea firmando un contratto mensile all’Akademik Sofia in Bulgaria. Dopo una breve esperienza in Cina allo Shanxi Zhongyu, Smith si trasferì a Melbourne ai South Dragons, dove vinse la ‘Australian National Basketball League’ 2009 da MVP delle Finals (15 pt, 5.2 rmb, 3.6 ast).

domenica 19 novembre 2017

HAPPY CASA BRINDISI SUPERA LA VIRTUS BOLOGNA CON UN GRANDISSIMO NIC MOORE

Nella foto, Nic Moore al tiro contro Milano

Eccolo qui "Nic il Terribile", in una foto di repertorio dello scorso campionato contro Milano.  Il piccolo "grande" regista della Happy Casa Brindisi ha annichilito e distrutto nel pomeriggio di oggi la Virtus Segafredo Bologna (79-75, il finale di gara) con i tocchi del suo immenso talento. Non sono bastati i vari Gentile, Aradori, Ndoja, Lafayette, che pure erano in grande serata di tiro, a vanificare la bravura e la determinazione di Nic Moore, che a Brindisi aveva voluto tornare ad ogni costo, lontano dalla squadra francese del Nanterre, il cui allenatore non lo teneva nella giusta considerazione lasciandolo spesso in panca a soffrire. Bene, Nic Moore è tornato e stasera ha lasciato il segno indelebile della propria classe, aiutando i suoi nuovi compagni a vincere questa partita davvero determinante per la salvezza di Brindisi. Non ci era riuscito nel suo esordio a Pesaro, quando Brindisi aveva sfiorato la vittoria cedendo soltanto di misura nel finale.

sabato 18 novembre 2017

CONTRO BOLOGNA, DOMANI POMERIGGIO, BRINDISI AFFRONTERA' UN'ALTRA "GRANDE" DEL CAMPIONATO ITALIANO

Nella foto, Nic Moore va al tiro contro Varese nello scorso campionato

Domani pomeriggio, alle ore 17, un altro ospite illustre scenderà sul parquet del Pentassuglia nell'ambito dell'8^ giornata di campionato: la Virtus Segafredo Bologna di coach Alessandro Ramagli, una delle "grandi" del basket italiano, il cui palmarès rifulge di gloria e di tanti scudetti conquistati sul campo. A guidarla dalla panchina vi sarà Alessandro Ramagli, uno dei tanti tecnici usciti dalla scuola livornese. Proprio questo confronto tra livornesi, Ramagli contro Dell'Agnello, sarà una delle curiosità maggiori che renderanno ancor più interessante questa partita. Sul parquet, invece, a dare le direttive ai compagni sarà Alessandro Gentile, il 25enne fuoriclasse italiano, per vari anni colonna dell'Olimpia Milano, ritornato dalla Grecia dopo l'esperienza non proprio felice vissuta nel Panathinaikos di Atene nello scorso campionato. Insieme a lui, sul campo, vi sarà Claudio 'Ndoja, ex capitano dell'Enel Brindisi, un giocatore che a Brindisi molto ha dato, ma che molto ha anche ricevuto.

lunedì 13 novembre 2017

BRINDISI RICADE NEGLI STESSI ERRORI DI SEMPRE, MA CI SONO BUONE PROBABILITA' DI RIMEDIARE

Nella foto, coach Dell'Agnello sprona i suoi giocatori

La sconfitta di Pesaro ha scatenato le ire di buona parte della tifoseria brindisina, dando ancora una volta ragione a quanto disse, scherzandoci su, Piero Bucchi il giorno in cui fu presentato come nuovo allenatore alla stampa ed ai tifosi brindisini:"So bene che dovrò vedermela ogni volta con 3500 tecnici". Sotto il torchio della tifoseria ora sta avendo la sventura di trovarsi Sandro Dell'Agnello, sul quale -  ma sta avendo la sua parte anche il giemme Giuliani - stanno piovendo critiche a non finire da parte degli immancabili soloni, di quelli che sanno tutto sul basket e che lo stavano aspettando al varco per crocifiggerlo senza pietà. Di errori si sa bene che giemme e tecnico ne hanno fatti più di uno, costruendo una squadra che presenta dei punti deboli (play e pivot) che continuano a scricchiolare nonostante si stia cercando di porvi riparo. Ma si sa bene che uno sport di squadra necessita di determinate esigenze prima di ingranare e di funzionare come un orologio. A che cosa e a chi serve tutto questo bailamme di sfiducia e di discredito che si sta costruendo attorno alla squadra? Ma che razza di tifosi girano attorno alla squadra e alla società?

sabato 11 novembre 2017

PESARO E BRINDISI SARANNO IMPEGNATE DOMANI IN UN NUOVO DERBY DELL'ADRIATICO

Nella foto, Nic Moore tornato alla guida di Brindisi

Eccolo qui, Nic Moore, pronto a esordire con lo stesso numero di maglia dello scorso campionato nella partita di domani pomeriggio a Pesaro, sul parquet dell'Adriatic Arena. Torna ad essere, dunque, a tutti gli effetti un protagonista assoluto, il 25enne regista statunitense di Winona Lake, al quale auguriamo di ripetere il gran finale dello scorso campionato, quando portò la squadra di Brindisi ad un sol passo dalla zona-playoff. Moore ha avuto appena il tempo di compiere tre allenamenti con i nuovi compagni di squadra, ma non possiamo certamente pretendere che egli possa essere già da domani pronto per sostenere a pieno ritmo il ruolo che società e tecnici intendono affidargli.
A facilitargli il compito, per fortuna, c'è già una squadra che proprio domenica scorsa ha battuto con pieno merito il forte Avellino vincendo la sua prima gara di campionato dopo cinque sconfitte consecutive, grazie soprattutto all'apporto di Cady Lalanne e Scott Suggs.

martedì 7 novembre 2017

NIC MOORE TORNA AD ESSERE OGGI IL REGISTA DELL'HAPPY CASA BRINDISI

Nella foto, Nic Moore in azione contro Avellino nella scorsa stagione

La Happy Casa Brindisi comunica di aver acquisito le prestazioni del playmaker statunitense Nic Moore con un contratto valido fino al termine della stagione sportiva 2017/18. Trattasi di un gradito ritorno per l’atleta nativo di Winona Lake, nato il 1° luglio 1992, di 77 kg per 175 cm. Alla prima esperienza in Europa, Nic si era rivelato uno dei migliori playmaker in Lega A ritagliandosi uno spazio molto importante nel panorama continentale, tanto da essere definito, secondo il sito specializzato nextstep-basketball.com, il secondo miglior rookie USA militante in Europa.
La sua esperienza in NCAA è ricca di riconoscimenti personali, in virtù di un percorso iniziato a Illinois State nel 2011/12 (miglior quintetto freshman della  conference MWC) e, successivamente, alla Southern Methodist University (99 partite alla media di 14.6 punti e 5.1 assist).
Ingaggiato la scorsa estate dalla New Basket Brindisi, Moore patì ad inizio stagione un infortunio che lo tenne fuori dal campo di gioco per poco più di un mese. Al rientro, prese in mano la cabina di regia della squadra biancoazzurra centrando l’obiettivo delle Final Eight di Coppa Italia e sfiorando l’accesso ai playoff.

sabato 4 novembre 2017

NEL POMERIGGIO DI DOMANI, BRINDISI E AVELLINO DARANNO VITA AD UN NUOVO E COMBATTUTO DERBY DEL SUD

Nella foto, la palla a due della scorsa stagione tra Brindisi e Avellino

Brindisi e Avellino si troveranno nuovamente di fronte alle ore 17 di domani per dar luogo ad un altro duro confronto nell'ambito della 6^ giornata di Lega A. Le due società sono unite da un forte legame di amicizia, pur se è sempre stata presente una notevole rivalità sportiva che ha reso assai accesi i confronti precedenti. L'ultimo scambio di giocatori tra Scandone e New Basket lo si è avuto nella scorsa stagione con il passaggio di capitan Andrea Zerini nelle file dei verdi irpini di coach Sacripanti. Domani pomeriggio, allora, con l'anticipo dell'ora d'inizio alle 17, si assisterà sul parquet del Pentassuglia allo scontro tra Brindisi, che è ultima in classifica a zero punti in compagnia della Grissin Bon Reggio Emilia, e Avellino, attualmente seconda a 8 punti alla pari con Milano e Torino.
Leggendo le dichiarazioni di parte bianco-azzurra, specie da parte di coach Dell'Agnello, c'è in tutti i componenti della società e della squadra una grandissima voglia di riscattare il pessimo inizio di campionato con la prima vittoria della stagione.