lunedì 21 agosto 2017

LO STATUNITENSE BRIAN RANDLE E' IL NUOVO ALA-PIVOT DI BRINDISI

Nella foto, il nuovo pivot di Brindisi Brian Randle

Lo statunitense Brian Randle è un nuovo giocatore della New Basket Brindisi. Lo ha reso noto con un comunicato ufficiale delle 11,41 di oggi l'ufficio stampa della società di contrada Masseriola. Randle è nato a Peonia l'8 febbraio 1985, è ala-pivot di 2,03 cm, che sin dai tempi del college si è messo in evidenza per la sua straordinaria applicazione difensiva, tanto da guadagnarsi l’appellativo di “Ministro della difesa”. Il 32enne americano è considerato un vero fuoriclasse, un riconosciuto leader, insignito per ben tre volte del titolo di miglior difensore del campionato israeliano (2009, 2014, 2015), mentre al college è entrato a far parte dell’All Big Ten defensive team. La sua carriera da prof  è stata svolta quasi per intero in Israele, soprattutto nel Maccabi Tel Aviv, con il quale ha vinto numerosi scudetti e coppe nazionali. Stoppate e rimbalzi sono sempre stati la sua migliore caratteristica, ottenuta grazie ad un atletismo davvero d'eccezione.
Un dubbio più che legittimo sulle sue condizioni fisiche deve però frenare l'entusiasmo di tutti per le eccellenti qualità di Randle. Nell'ultima stagione, il pivot è stato praticamente fermo a causa di un serio infortunio ad un quadricipite e, al momento, non si sa bene fino a qual punto si potrà contare interamente su di lui.
Intanto, la squadra continua a svolgere la preparazione al campionato, capitanata da Marco Cardillo, insieme ai confermati Daniel Donzelli e Blaz Mesicek, oltre ai nuovi Marco Giuri, Scott Suggs, Milenko Tepic, Cat Barber, Georgi Sirakov e ai giovani aggregati Pacifico, Leggio, Orlandino e Petracca. A questi 12 elementi sono poi stati aggiunte due giovani promesse, l'ala-pivot Leonardo Marini e il pivot bulgaro Nikolai Vangelov, emersi per le loro discrete qualità in campionati italiani di buon livello negli anni scorsi.
Ieri, intanto, è arrivato a Brindisi il pivot Obinna Oleka, in ritardo per problemi burocratici, ed è stato ufficializzato l'acquisto di Cady Lalanne, il nuovo pivot scelto dall'accoppiata Giuliani-Dell'Agnello. Insomma, i dirigenti brindisini si sono mossi sul mercato con molta perspicacia, senza lasciarsi prendere dalla smania di concludere. A quanto sembra, facendo i dovuti scongiuri, dovrebbero aver allestito una buona squadra, lasciando il solo dubbio sulle condizioni fisiche di Brian Randle.

Nessun commento:

Posta un commento