giovedì 27 luglio 2017

MARCO GIURI RIPARTE DA BRINDISI, CON LA SQUADRA DELLA SUA CITTA'

Nella foto, Marco Giuri con la canotta di Brindisi

Marco Giuri è tornato a casa. A distanza di cinque anni Marco tornerà ad indossare i colori biancoazzurri, quelli che lo hanno visto prima cadetto e poi giocatore della prima squadra, con la quale nel giugno 2012 ha contribuito a riportare la sua Brindisi in A/1. Alto 194 cm. per 90 kg,, nato il 08/07/1988 a Brindisi, le strade di Giuri e della squadra della sua città si incrociano sin da piccolo, quando comincia a muovere i primi passi nelle trafile giovanili brindisine. Degno figlio di cotanto padre (Enzo Giuri è stato uno dei “grandi” della storia del basket brindisino), si vede subito che il ragazzino ha la stoffa giusta per arrivare in alto. All’età di 15 anni decide di andare via da casa per trasferirsi a Siena, dove vi rimarrà per tre anni. Ma già dalla seconda stagione si aggrega alla prima squadra, facendo il suo esordio a 16 anni in B d’Eccellenza con la Virtus. A quel punto comincia la sua scalata al basket che conta.
Marco esordisce in Legadue nel 2006/07 con Casale Monferrato per poi essere girato a metà stagione a Vigevano. Nel 2007/08 arriva la chiamata da Livorno, in particolare da coach Sandro Dell’Agnello, che se lo porta dovunque egli sia andato ad allenare. Le tappe di Jesi e di Potenza ci portano fino al dicembre 2011, quando sigla l’accordo con la New Basket Brindisi. Dapprima entra in punta di piedi, unendosi alla squadra di coach Bucchi per intensificare gli allenamenti e tamponare momentaneamente l’assenza di alcuni giocatori infortunati. Ma è solo l’inizio di una grande cavalcata!
Con la forza del suo carattere egli trascina i compagni alla vittoria di Coppa Italia A2, risultando il miglior giocatore italiano delle Final Four disputate al PalaFlorio di Bari. La ciliegina sulla torta è il tanto desiderato ritorno in Lega A, riportando la sua città nel basket che conta. Ma gli anni di ‘gavetta’ non terminano qui: Barcellona Pozzo di Gotto, Ferentino e Verona sono le tappe intermedie che lo porteranno al gran salto, compiuto a 27 anni. 
Nella stagione 2015/16 è proprio coach Dell’Agnello a concedergli la grande occasione di esordire in Lega A, con la Juve Caserta. Nelle ultime due stagioni Marco è cresciuto in rendimento, minutaggio, personalità e leadership. L’ultima stagione appena trascorsa lo consacra definitivamente con 6.5 punti di media in 26 minuti di utilizzo tirando con il 46% da 2, il 36% da 3, il 77% ai liberi e regalando 3.5 assist ai compagni, oltre ai 3 rimbalzi di media partita.
Nel corso della carriera Giuri ha indossato anche la maglia azzurra della Nazionale Italiana con le selezioni Under 18 e Under 20, conquistando con quest’ultima la medaglia di bronzo a Eurobasket Nova Gorica 2007. Recentemente è stato convocato al raduno di Roma in occasione della selezione Senior Maschile 3X3, nuova disciplina olimpionica a partire da Tokyo 2020.
I destini di Marco Giuri, dell’Enel Brindisi e di coach Sandro Dell’Agnello si ricongiungono così magnificamente. Il giocatore verrà presentato alla stampa domani, venerdì 28 luglio, alle ore 12.00 presso ‘Bernardi Brindisi Choco Bistrot’, sponsor biancoazzurro. A seguire è previsto un rinfresco offerto dalla società ai giornalisti presenti.

Nessun commento:

Posta un commento