mercoledì 24 maggio 2017

DOMANI INIZIERA' LA SEQUENZA DELLE GARE DI SEMIFINALE DEI PLAY-OFF DI BASKET, MA BRINDISI NON CI SARA'

Nella foto, il milanese Macvan a confronto con il veneziano Ejim

Dal quadro delle semifinali per lo scudetto tricolore è venuta fuori una piena conferma di quanto era emerso già alla fine della regular season. Le prime quattro squadre della classifica saranno le stesse che si contenderanno la lotta per la conquista del titolo di campione d'Italia. Milano, Venezia, Avellino e Trento hanno ribadito, senza alcuna ombra di dubbio, di essere le società più forti d'Italia, quelle che hanno giocato il basket migliore (Venezia e Avellino) o anche quelle che hanno saputo superare l'avversario grazie alla vastità del proprio roster o alla fisicità dei propri giocatori (Milano). Dopo il breve, ma necessario periodo di riposo susseguente ai quarti di finale, domani sera si riprenderanno le ostilità con la disputa delle due semifinali, che vedranno di fronte la prima (Milano) contro la quarta classificata (Trento) e la seconda (Venezia) contro la terza (Avellino).
Le gare verranno disputate tutte alle ore 20,45, a giorni alterni, in modo che ogni giorno si giocherà una partita e tutti gli appassionati di basket avranno modo di godersi lo spettacolo delle semifinali davanti ai teleschermi sia di Rai Sport che di Sky.
Per gli sportivi brindisini sarà davvero dura doversi godere il grande basket soltanto in TV, dopo aver sperato a lungo di seguirlo anche direttamente con la propria squadra. Altre volte, infatti, Brindisi era stata capace di battersi  fino in fondo nelle dure battaglie dei play-off, come pure aveva fatto in quelle delle Final Eight di Coppa Italia ancora nello scorso febbraio. Ora si volterà pagina e toccherà ai dirigenti della società e al presidente Fernando Marino sensibilizzare opportunamente il main-sponsor Enel alla continuità della sponsorizzazione collaborativa e l'autorità comunale al problema della capienza dell'impianto di contrada Masseriola, dopo aver preso atto del rigido aut-aut imposto dalla Federbasket alle società che non disporranno di un impianto da 5000 posti fin dal prossimo campionato.
Si dà per quasi certo un incontro che sarebbe stato fissato per venerdì prossimo alle ore 11 in Comune tra la società e il sindaco Angela Carluccio, che, a quanto pare, si sarebbe dichiarata ben disposta a venire incontro alle esigenze della New Basket Brindisi ampliando l'attuale struttura della Masseriola. Insomma, staremo a vedere. Se son rose, fioriranno!

Nessun commento:

Posta un commento