sabato 29 aprile 2017

TRA BRINDISI E CAPO D'ORLANDO DOMANI CONTERA' UN SOLO RISULTATO: CHI VINCE ANDRA' AI PLAY-OFF, CHI PERDE RISCHIA DI RESTAR FUORI

Nella foto, Kris Joseph vola a canestro contro Milano

La gara di domani tra Brindisi e Capo d'Orlando si prospetta ormai come un vero e proprio spareggio all'ultimo sangue, un confronto dai contorni sportivi veramente drammatici. Infatti, la squadra perdente delle due verrà automaticamente esclusa dai play-off. Se questo risultato dovesse castigare la squadra siciliana, si commenterebbe come un episodio abbastanza prevedibile, visto che, all'inizio delle ostilità, Capo d'Orlando veniva presentata come una formazione da ultimi posti della classifica. Se a perdere, invece, dovesse essere Brindisi, lascerebbe dietro di sè una lunga serie di rimpianti e di delusioni, considerato che la squadra di Sacchetti era stata giudicata un po' da tutti come la possibile sorpresa del campionato di Lega A, una squadra assai dotata sul piano tecnico e, quindi, capace di
conseguire risultati imprevedibili.
Se così dovesse essere, invece, bisognerebbe fare un discorso tutto al contrario per entrambe, perchè a sorprendere tutti positivamente era stata proprio l'Orlandina, con una serie di risultati roboanti in casa e in trasferta, mentre Brindisi, pur facendo intravvedere qualità tecniche di tutto rispetto, non era stata capace di raccogliere risultati dello stesso rilievo a causa di una marcata discontinuità d'azione, tale da  far impazzire per la rabbia e il dispiacere dirigenti e tifosi. E questo è accaduto per l'ennesima volta in occasione dell'ultima trasferta di Brindisi a Caserta, dove la squadra di Sacchetti ha confermato ampiamente i pochi pregi e i suoi tanti difetti.
 Ma ci pare ora superfluo parlare ancora di quanto si è fatto o non si è fatto, perchè è giunto proprio il momento di agire e di cercare di raccogliere quel poco che il destino ha lasciato nelle mani degli atleti delle due formazioni. Capo d'Orlando ha avuto una brutta flessione - con le ultime cinque partite tutte perse - a causa di una lunga serie di infortuni che hanno colpito alcuni dei suoi giocatori migliori. Brindisi, da questo punto di vista, non le è stata da meno e ancora oggi sarà priva di Donzelli e presenterà Scott e Cardillo in condizioni fisiche menomate. Per qualificarsi a danno della squadra rivale, va pure aggiunto che Brindisi dovrà non solo vincere, ma deve farlo aggiungendo pure un punto in più dei quattro punti (86-82) grazie ai quali Capo d'Orlando vinse la gara d'andata.
Così, alle ore 18,15 di domani, sotto la direzione della terna composta dagli arbitri Begnis, Bettini e Rossi, le squadre di Brindisi e Capo d'Orlando daranno vita ad uno scontro titanico, bello da vedere, durissimo e incerto, sul cui risultato sarà davvero difficile poter effettuare una previsione. Tanto è vero che Rai Sport ha deciso di riprendere in diretta dal palasport Pentassuglia e irradiare tutta la partita sui suoi teleschermi. Da notizie dell'ultima ora abbiamo appreso, però, che la partita avrà inizio regolarmente a cominciare dalle ore 18,15, ma la Rai ha comunicato che, a causa di altri impegni televisivi, la diretta da Brindisi avrà inizio soltanto a cominciare dalle ore 19,05.

Nessun commento:

Posta un commento