sabato 22 aprile 2017

CASERTA E BRINDISI DOMANI VOGLIONO ENTRAMBE LA VITTORIA IN QUESTO NUOVO " DERBY DEL SUD"

Nella foto, la squadra dell'Enel Basket Brindisi esulta dopo una vittoria

Domani pomeriggio, l'Enel Basket Brindisi andrà a Caserta per giocarsi uno dei più importanti e decisivi "derby del Sud" per l'immediato futuro di entrambe le squadre. Più che quello con Avellino è questo il vero derby, fin da quando, quarant'anni fa, andavano in campo per Caserta Gavagnin e Maggetti, ex star dell'Ignis Varese, mentre per Brindisi figuravano Calderari, Sangiorgio e i due fratelli del basket brindisino per antonomasia, Pino ed Enzo Giuri. E - guarda un po' come vanno le cose - domani sera ci sarà in campo un altro Giuri, ma questa volta dall'altra parte. Il figlio di Enzo Giuri, il 29enne Marco, brindisino doc, è a Caserta già da due stagioni e di questa squadra, ora che è andato via Sosa, è diventato ormai la guida essenziale in campo.
Ma domani questa partita, più che per Caserta, ormai salvo e libero da pericoli di retrocessione, sarà fondamentale per Brindisi, al quale serve assolutamente una vittoria per continuare a sperare nella possibile qualificazione ai playoff per lo scudetto. Brindisi è posta davanti ad un bivio: o riesce a vincere o resterà fuori dalle prime otto squadre. Coach Sacchetti ha chiesto ai propri giocatori di andar lì con le migliori intenzioni di vittoria, visto che esiste ancora la possibilità di qualificarsi, anche in virtù di alcuni scontri diretti che Brindisi si è aggiudicato favorevolmente nell'eventuale arrivo alla pari con altre squadre per giocarsi la classifica avulsa.
Cardillo e i suoi compagni proprio sabato scorso, contro Milano, hanno tirato fuori una gran partita, difendendo finalmente come il basket comanda, ma soprattutto imponendosi anche fisicamente alla squadra campione d'Italia. Se Brindisi dovesse riuscire a ritrovare a Caserta quella "vis pugnandi" che ha esibito al confronto con Milano, siamo certi che la vittoria potrebbe arrivare nuovamente in favore della squadra bianco-azzurra. A parte Scott e M'Baye, che stanno pagando fisicamente il grande lavoro da essi compiuto nei mesi scorsi, quando quasi da soli hanno tenuto in piedi la squadra, tutti gli altri compagni hanno recuperato la forma migliore e stanno fornendo alla squadra il meglio di quanto essi possono dare. L'arrivo di Samuels, poi, sta aprendo quegli spazi vitali che servono agli esterni per rendersi pericolosi nel tiro dalla media e lunga distanza, ma sta concedendo anche a lui e a Carter la possibilità di giocare "spalle a canestro" o di uscir fuori dall'arco per sganciare il bel tiro da tre punti che entrambi posseggono.
Alle ore 18,15 di domani, allora, sotto la direzione della terna arbitrale composta da Lo Guzzo, Attard e Grigioni, Caserta e Brindisi si daranno battaglia per aggiudicarsi un posto al sole nella classifica della Lega A.

Nessun commento:

Posta un commento