sabato 25 marzo 2017

SAMARDO SAMUELS ALLA GARA D' ESORDIO CON BRINDISI CONTRO AVELLINO

Nella foto, Samardo Samuels al suo arrivo nell'aeroporto di Brindisi

Ci sarà anche e soprattutto lui, nella serata di domani, sul parquet del Pentassuglia contro la Sidigas Avellino: parliamo, ovviamente di Samardo Anthony Samuels, il gigantesco pivot americano di origini giamaicane, che Brindisi ha ingaggiato per un finale di campionato che il presidente Nando Marino e tutti i sostenitori brindisini si attendono più scoppiettante e decisivo per la rincorsa alla qualificazione per i playoffs. Samuels farà così il suo esordio davanti ai suoi sostenitori: "Non vedo l'ora di scendere in campo con i miei nuovi compagni, per far felici i tifosi di Brindisi", ha dichiarato Samardo nei giorni scorsi agli organi di stampa brindisini e nazionali. Questa è la medesima storia che sei anni or sono Brindisi visse con l'arrivo di Jonathan Gibson, ingaggiato a una giornata dalla fine della stagione regolare, per consentirgli di disputare i playoffs della promozione. Il gioco riuscì in pieno, perchè proprio Gibson fu l'artefice primo della promozione di Brindisi in Lega A.
Speriamo, allora, che la storia possa ripetersi nuovamente, ma con tutt'altro tipo di giocatore, questa volta con un gigante dominatore dell'area dei 3", che, sostituendo Agbelese, dovrebbe permettere alla squadra bianco-azzurra di chiudere a chiave agli avversari la porta d'ingresso nell'area brindisina.
L'operazione-Samuels è stata studiata a fondo dalla dirigenza brindisina e di questo va dato gran merito al presidente Marino e al giemme Giuliani, che, portando a Brindisi un giocatore di grandi qualità, sperano prima di tutto di raggiungere risultati idonei allo sforzo economico compiuto, ma poi contano sulla passione e sull'entusiasmo della tifoseria, che dovrebbe ora rispondere occupando tutti i posti disponibili del Pentassuglia e, di conseguenza, consentendo alla società di coprire dal punto di vista economico il sacrificio compiuto per portare a Brindisi un fuoriclasse del valore di Samuels.
L'avversario di domani pomeriggio, però, non regalerà proprio nulla alla squadra di casa, anzi farà di tutto per mettere i bastoni nelle ruote della manovra brindisina. E sarà allora un grande spettacolo, sotto la direzione della terna composta da Sardella, Calbucci e Seghetti, veder giocare a Brindisi due giganti dell'altezza e della bravura di Samuels e del russo Fesenko, senza dimenticare poi i vari Logan, Ragland, Leunen e soprattutto Zerini, il vecchio capitano che a Brindisi deve tutto per la bella carriera che ha compiuto e che domani sera giocherà per la prima volta contro la sua ex squadra.
Alle ore 20,45 di domani, per il posticipo di Raisport, che trasmetterà in diretta tutta la partita dai suoi teleschermi, il Pentassuglia fremerà di passione e di entusiasmo per aiutare i suoi beniamini a battere il grande Avellino e per avvicinarsi ancora di più alla zona-playoffs.

Nessun commento:

Posta un commento