sabato 11 marzo 2017

BRINDISI RITORNA A VINCERE IN TRASFERTA CON IL BEL SUCCESSO SUL BRESCIA

Nella foto, Phil Goss in uno dei suoi caratteristici tiri dalla lunga distanza

Brindisi ritorna a vincere fuori casa (81-91) e lo fa nella maniera più esaltante sul campo della Germani Brescia, una delle rivelazioni di questo campionato, rimediando alla sconfitta dell'andata con una grandissima prestazione di squadra. Considerando il valore dell'avversario, questo successo ottiene un peso ancora più importante. E' stata sempre Brindisi a condurre la gara, sempre avanti nel punteggio, come dimostrano i parziali di 21-23, 40-42, 64-66, 81-91. Come possiamo vedere nella bellissima foto, che qui lo ritrae domenica scorsa nella gara vinta contro Cremona, grandissimi meriti vanno accreditati a Phil Goss, vero mattatore dell'incontro e folletto imprendibile per gli avversari. Fin che si è giocato a pallacanestro, Goss è stato davvero eccezionale, con i suoi 25 punti, frutto di 4/4 nei tiri da sotto, di 4/9 nei tiri da tre punti, di 5/5 nei tiri liberi, 4 falli subiti, 1 assist, per una valutazione complessiva di 21 punti. Poi, quando a marcarlo è arrivato, nell'ultimo quarto, il rude e arcigno Bushati, Goss ha sofferto molto e ha dovuto limitare il suo apporto in attacco.
Ma Phil è stato veramente superlativo nel terzo quarto, quando ha realizzato un parziale di 13 punti, prendendosi enormi responsabilità al tiro oltre che in regia, in assenza dell'infortunato Moore, addirittura rimasto a casa. M'Baye (21 punti e 18 di valutazione complessiva), Scott (17 punti, con 5 rimbalzi e 5 assist) e Carter (con 12 punti, 11 rimbalzi e 24 di valutazione, ha guadagnato una gran bella doppia-doppia)  hanno ben affiancato Goss, dandogli una mano forte nella gestione della partita. Insomma, Brindisi ha dato spettacolo e ha tenuto sempre in allarme i bresciani, che hanno ribattuto soltanto con il vecchio Moss (18 punti), sempre in gamba, e il giovane play David Moore (22 punti), mentre in ombra è parso Landry. Buono va considerato anche l'apporto di Spanghero (2 triple importanti) e di Joseph, che, in particolare nel finale, ha messo dentro cinque punti consecutivi che hanno contribuito a segnare il solco definitivo tra le due squadre.
Insomma, pur dovendo accusare l'assenza di Donzelli e di Moore, la New Basket Brindisi si è ritrovata come squadra e ha così potuto mettere a segno un gran bel successo esterno. Era dalla vittoria di Pesaro che Brindisi non riusciva più a vincere in trasferta. Ora che finalmente c'è riuscita, si spera in un buon finale di campionato. Con la vittoria di Brescia, Brindisi ora l'ha scavalcata risalendo dalla 12^ all'8^ posizione di classifica. E domenica prossima si torna nuovamente in Lombardia, con la trasferta di Cantù.

Nessun commento:

Posta un commento