domenica 26 marzo 2017

LA GRANDE VITTORIA DI BRINDISI SU AVELLINO CI HA PURE FATTO SCOPRIRE UN GRANDE SAMUELS

Nella foto, la grinta di Samardo Samuels, grande protagonista della vittoria di Brindisi su Avellino

Il "Veni, vidi, vici" di Samardo Anthony Samuels ha incantato i 3500 spettatori del palasport Pentassuglia di Brindisi, che lo hanno subito eletto il beniamino incontrastato della santabarbara brindisina del tifo. Un po' tutti avevamo pensato che Samuels sarebbe arrivato con un buon sovrappeso e che avrebbe giocato non più di una decina di minuti, visto che era stato fermo dopo la lunga sosta del campionato cinese. Samardo ci ha presi tutti in contropiede, perchè lui, la sua partita, l'ha giocata con grande intensità e attaccamento alla maglia, dialogando con i compagni e con i suoi tifosi dopo ogni canestro che riusciva a mettere a segno. Ma vedete un po' il suo score, che è stato davvero interessante, al punto che, sul piano numerico, Samuels è stato il migliore della sua squadra: 23 punti di valutazione complessiva, che assommano i 17 punti messi a segno in 16' di gioco, durante i quali ha segnato 4/7 da due punti, 2/2 nelle triple, 3/3 nei tiri liberi, 8 rimbalzi, 3 falli fatti e 5 subiti, 3 palle perse, 1 recuperata, 1 assist.

sabato 25 marzo 2017

SAMARDO SAMUELS ALLA GARA D' ESORDIO CON BRINDISI CONTRO AVELLINO

Nella foto, Samardo Samuels al suo arrivo nell'aeroporto di Brindisi

Ci sarà anche e soprattutto lui, nella serata di domani, sul parquet del Pentassuglia contro la Sidigas Avellino: parliamo, ovviamente di Samardo Anthony Samuels, il gigantesco pivot americano di origini giamaicane, che Brindisi ha ingaggiato per un finale di campionato che il presidente Nando Marino e tutti i sostenitori brindisini si attendono più scoppiettante e decisivo per la rincorsa alla qualificazione per i playoffs. Samuels farà così il suo esordio davanti ai suoi sostenitori: "Non vedo l'ora di scendere in campo con i miei nuovi compagni, per far felici i tifosi di Brindisi", ha dichiarato Samardo nei giorni scorsi agli organi di stampa brindisini e nazionali. Questa è la medesima storia che sei anni or sono Brindisi visse con l'arrivo di Jonathan Gibson, ingaggiato a una giornata dalla fine della stagione regolare, per consentirgli di disputare i playoffs della promozione. Il gioco riuscì in pieno, perchè proprio Gibson fu l'artefice primo della promozione di Brindisi in Lega A.

lunedì 20 marzo 2017

BRINDISI SI FA SUPERARE NEL FINALE DA UNA CANTU' PIU' PRECISA E DETERMINATA

Nella foto, Phil Goss al tiro contro Cremona

A Brescia, una settimana fa, Phil Goss era riuscito a compiere il miracolo mettendo dentro, in una partita punto a punto come quella di ieri sera, la tripla decisiva che regalò una grande vittoria all'Enel Basket Brindisi. A Desio, contro Cantù, il prodigio del 33enne campione newyorchese non è riuscito, ma non è proprio il caso di limitare una partita intera ad un tiro, sia pure determinante, di un sol uomo. Contro Cantù, Brindisi ha disputato una gara impeccabile per oltre trequarti di essa, tenendo ritmi di gioco e precisione di tiro praticamente identici a quelli degli avversari. Del resto, basta andare a vedere i parziali che hanno fatto da contorno alla gara - 24-26, 43-40, 64-62, con l'83-77 finale - per rendersi conto dell'assoluto equilibrio che ha dominato tutta quanta la partita.

sabato 18 marzo 2017

DOPO LA VITTORIA DI BRESCIA, BRINDISI INSEGUE UN NUOVO SUCCESSO ANCHE A CANTU'

Nella foto, tutta la squadra esulta dopo la vittoria di Brescia

Confortata dalla doppia vittoria in campionato contro Cremona e Brescia, ma pure dalla bellissima notizia dell'arrivo a Brindisi del gigante Samardo Samuels, l'Enel Basket Brindisi partirà nel pomeriggio odierno per la trasferta di Cantù. La squadra di Sacchetti sta ora attraversando un buon periodo di forma, come ha dichiarato, assai preoccupato, il nuovo tecnico canturino Carlo Recalcati,  per altro ex grande giocatore di Cantù: "L’Enel ha dimostrato nella gara di sabato scorso a Brescia di essere in buona condizione. Ha giocato senza Moore, ma è stata protagonista di una prestazione in cui ha concretizzato tantissimo perché è stata molto aggressiva in difesa e in attacco ha compiuto scelte ottimali che l’hanno portata a tirare davvero bene con il 70% da due e quasi il 50% da tre tenendo sempre sotto controllo il match". Se Brindisi ha ritrovato una nuova compattezza di squadra, però, Cantù non le è da meno, avendo conseguito due vittorie assai importanti, in casa contro Reggio Emilia e, addirittura, nella trasferta di Caserta.

venerdì 17 marzo 2017

ARRIVA A BRINDISI IL GIGANTE AMERICANO SAMARDO SAMUELS

Nella foto, il nuovo pivot di Brindisi, Samardo Anthony Samuels


Samardo Samuels è da oggi un giocatore dell'Enel Basket Brindisi. Lo ha comunicato nel tardo pomeriggio l'Ufficio Stampa della società Enel Basket Brindisi precisando di aver raggiunto l’accordo con il forte pivot americano fino al termine della stagione 2016/17. Samardo Anthony Samuels è nato il 9 Gennaio 1989 a Trelawny in Giamaica, è alto 206 cm. e ha disputato l’ultima stagione in Cina nei Dragons di Jiangsu; ha indossato nel corso della propria carriera le gloriose canotte dell’Olimpia Milano e del Barcellona in Europa, nonché dei Cleveland Cavaliers in NBA. Nell’esperienza in Oriente ha collezionato 22 presenze al minutaggio medio di 29.3 minuti con 20.2 punti e 7.5 rimbalzi. Nella scorsa stagione Samuels ha vinto la Supercoppa spagnola con i blaugrana, fermandosi a un passo dalla Euroleague Final Four 2016. ma è stato soprattutto a Milano che Samuels ha offerto il meglio di se stesso vincendo due scudetti.

sabato 11 marzo 2017

BRINDISI RITORNA A VINCERE IN TRASFERTA CON IL BEL SUCCESSO SUL BRESCIA

Nella foto, Phil Goss in uno dei suoi caratteristici tiri dalla lunga distanza

Brindisi ritorna a vincere fuori casa (81-91) e lo fa nella maniera più esaltante sul campo della Germani Brescia, una delle rivelazioni di questo campionato, rimediando alla sconfitta dell'andata con una grandissima prestazione di squadra. Considerando il valore dell'avversario, questo successo ottiene un peso ancora più importante. E' stata sempre Brindisi a condurre la gara, sempre avanti nel punteggio, come dimostrano i parziali di 21-23, 40-42, 64-66, 81-91. Come possiamo vedere nella bellissima foto, che qui lo ritrae domenica scorsa nella gara vinta contro Cremona, grandissimi meriti vanno accreditati a Phil Goss, vero mattatore dell'incontro e folletto imprendibile per gli avversari. Fin che si è giocato a pallacanestro, Goss è stato davvero eccezionale, con i suoi 25 punti, frutto di 4/4 nei tiri da sotto, di 4/9 nei tiri da tre punti, di 5/5 nei tiri liberi, 4 falli subiti, 1 assist, per una valutazione complessiva di 21 punti. Poi, quando a marcarlo è arrivato, nell'ultimo quarto, il rude e arcigno Bushati, Goss ha sofferto molto e ha dovuto limitare il suo apporto in attacco.

venerdì 10 marzo 2017

BRESCIA E BRINDISI PRONTE A DARSI ASPRA BATTAGLIA NELL'ANTICIPO DI DOMANI SERA

Nella foto, Kris Joseph è ripreso in entrata a canestro contro Cremona

Nell'anticipo di domani sera (inizio della partita alle ore 20,30) la New Basket Brindisi scenderà sul parquet bresciano del PalaGeorge per affrontare la gara di ritorno contro la Germani. Per la squadra bianco-azzurra di Meo Sacchetti questa partita rappresenta un vero e proprio spartiacque, nel senso che dal risultato di domani sera dipenderanno molte delle possibilità che la squadra ha di esprimere ancora ambizioni di alta classifica, ma pure, in caso negativo, di restare seriamente invischiata nei bassifondi della graduatoria, pur se non corre più pericoli di retrocessione. La classifica attuale la vede assestata "tra color che son sospesi", tra quelle squadre che alternano sistematicamente prove luminose e convincenti ad altre di assoluta mediocrità. Bene, ci pare giusto che tutto l'ambiente brindisino che gira attorno alla squadra desideri capire una volta per tutte se la propria squadra possa mostrare ulteriori, convincenti progressi oppure se sia proprio il caso di mettersi il cuore in pace e accontentarsi definitivamente di una "aurea mediocritas" che non soddisfa proprio nessuno.

domenica 5 marzo 2017

BRINDISI FA SUA LA PARTITA CON CREMONA E LE IMPONE IL 2-0 DELLO SCONTRO DIRETTO

Nella foto, Amath M'Baye, il miglior uomo in campo della gara con Cremona

Con una prestazione di buon livello tecnico e agonistico, questa sera, Brindisi è riuscita a cavarsi da ogni impaccio di classifica superando senza alcuna difficoltà (25-21, 55-43, 69-61, per il 94-82 finale) una Vanoli Cremona apparsa come una meteora senza luce, assai meno pericolosa di quanto i suoi ultimi risultati avessero fatto intendere. La squadra di coach Lepore è stata ridotta quasi ai minimi termini da un Brindisi che, sia pure a tratti come al solito, quando decideva di difendere come Sacchetti voleva, metteva subito tra sè e gli avversari margini di punti assai significativi, come soprattutto l'84-64 del 37' di gioco ha fatto comprendere. Guidata con buona lena da Nic Moore (22 punti segnati, 3 assist e 18  punti di valutazione), un play che sta crescendo notevolmente di partita in partita, Brindisi ha trovato nei soliti M'Baye (19 punti segnati, 9 rimbalzi e 26 di valutazione) e Scott (19 punti, 9 rimbalzi e 23 di valutazione) i punti fermi sui quali poggiare il gioco e la solidità della  squadra.

venerdì 3 marzo 2017

DOMANI POMERIGGIO, BRINDISI E CREMONA, CON MOLTO ANTICIPO, SARANNO GIA' AGLI SPAREGGI PER LA SALVEZZA

Nella foto, Phil Goss va al tiro da tre punti contro Varese

La notizia più importante per la gara di domenica contro la Vanoli Cremona, insieme al definitivo rientro in squadra di Donzelli e di Joseph, è l'abbandono dell'infermeria da parte di Durand Scott. Il giocatore più importante della squadra, in questo preciso momento del campionato, è proprio lui, la 27enne ala-guardia della New Basket Brindisi. Il giocatore neworkese aveva terminato la gara di Torino con un sospetto stiramento al muscolo di una gamba e, per questo motivo, si era allenato durante la settimana con una certa circospezione, temendo un suo possibile forfait per questa partita davvero importante contro la Vanoli Cremona. Per fortuna, invece, il ragazzo si è ripreso assai bene e ieri si è avuta la conferma della sua presenza in campo per domani pomeriggio, alle ore 18,15.