giovedì 2 febbraio 2017

BRINDISI RIVEDRA' IN CAMPO LUNEDI' CONTRO REGGIO EMILIA IL FUORICLASSE RIMANTAS KAUKENAS

Nella foto, il fuoriclasse lituano Rimantas Kaukenas

Il ritorno in squadra e in campo di Rimantas Kaukenas rappresenterà un motivo in più per rendere ancor più interessante e importante il confronto di lunedì sera tra Grissin Bon di Reggio Emilia e l'Enel Basket Brindisi. Il fuoriclasse lituano ha detto subito sì, senza tentennamenti di sorta, quando la società, il tecnico e la squadra tutta lo hanno richiamato per fornire il suo prezioso aiuto in un momento assai difficile in cui versava la squadra. Una serie di infortuni a catena aveva messo fuori gioco mezza squadra, tanto è vero che i risultati negativi conseguenti hanno spostato il team reggiano dal primo al quinto posto della graduatoria di Lega A, sopravanzato da Milano, Venezia, Avellino e Sassari. Il prossimo 11 aprile, Kaukenas compirà 40 anni, ma la voglia di giocare e di rendersi ancora utile alla squadra del suo cuore lo hanno convinto a tornare in campo ancora per questa stagione.
Al suo ritorno in campo a Sassari, domenica scorsa, "Rimas" poco ha potuto contro la squadra sarda, mettendo a segno soltanto sei punti, ma c'è da giurare che lunedì 6 febbraio, proprio contro Brindisi,  egli si farà trovare più pronto per fornire il suo contributo a coach Menetti ed ai compagni.
Brindisi, intanto, si sta preparando con grande impegno a questo confronto, dopo aver riassaporato il gusto della vittoria, seguita alla terna precedente di sconfitte contro Capo d'Orlando, Venezia e Trento. Assai confortante è stato veder giocare Nic Moore al meglio del proprio repertorio, che non è affatto limitato, specie in zona-tiro, quando ha esibito un eccellente 6/10 nei tiri da tre punti (24 totali è il suo nuovo record dopo i 20 punti messi a segno contro Cantù), che hanno colto spesso impreparata e fuori posizione la difesa pistoiese. Molto ha contribuito a questa prestazione-monstre del giovanotto statunitense il monito della società, che gli aveva dato il suo ultimatum prima della gara ponendogli un aut-aut più che giustificato.
Certo, la qualità di gioco offerta contro Pistoia non è stato proprio il massimo di quanto ci si aspettasse, ma va detto pure che l'obiettivo primario, cioè quello della vittoria, è stato raggiunto con buona pace di tutti. Al resto si penserà lunedì prossimo, sul parquet di Reggio Emilia.


Nessun commento:

Posta un commento