venerdì 17 febbraio 2017

BRINDISI FA TREMARE MILANO, MA SI DISTRAE UN ATTIMO E GLI REGALA LA VITTORIA

Nella foto, M'Baye marcato dal milanese Sanders

Il bellissimo confronto del quarto di finale di Coppa Italia tra Milano e Brindisi se lo è aggiudicato Milano, ma Brindisi è andata vicinissima ad attribuirselo con pieno merito. Il tap-in di Mcvan sulla sirena ha così decretato il 77-75 finale, ma Brindisi ha sprecato varie occasioni per portarsi a casa la vittoria o, per lo meno, di andare all'overtime, visto che quando Durand Scott ha messo a segno il canestro del 75 pari, mancavano poco più di 4" alla fine dei tempi regolamentari. Purtroppo, una grave disattenzione della difesa ha consentito a Mcvan di prendere il rimbalzo determinante e di regalare a Milano la semifinale. Brindisi ha così fatto tremare ancora una volta Milano, ma in questa occasione avrebbe dovuto imporsi all'avversario, visto che coach Repesa ha accusato assenze importanti, più di tutte quella del cecchino Simon.
Resta, tuttavia, l'ottima prestazione complessiva della Cantine Due Palme Brindisi, che ha disputato una partita al di là di ogni previsione, con prestazioni singole e di squadra davvero rimarchevoli. Più di tutti ha fatto gran piacere ed esaltato i telecronisti di Raisport - Pittis in particolare - il giovane Donzelli, che ha stupito tutti con una prova ricca di prodezze e di contenuti tecnico-agonistici importanti. Ma un po' tutta la squadra ha tenuto il parquet con grande fierezza, a parte il primo quarto di gara, quando Brindisi ha subito molto la pressione iniziale con quel 18-28, cancellato poi con altri tre quarti di tutta evidenza. Ottimo è stato il francese M'Baye, autore di una prestazione di assoluta eccellenza, come pure il giovane Carter e il più esperto Scott, mentre Goss ha accusato diverse pause e Moore ha fatto vedere grandi cose fino a metà partita, chiudendo in sordina l'ultimo quarto di gara.



Nessun commento:

Posta un commento