sabato 5 novembre 2016

BRINDISI TORNA TRIONFANTE DA CREMONA CON UN FINALE VERAMENTE PIROTECNICO

Nella foto, Khris Joseph, determinante per la vittoria di Brindisi a Cremona

VANOLI CREMONA - ENEL BASKET BRINDISI: 69-84 
  (Parziali 17-16, 33-38, 52-49, 69-84)

CREMONA: T.Thomas 12, Amato 8, Mian 8, Biligha 11, Turner 15, York 2, Thomas O. 2, Gaspardo 11, Woiciekoski. All. Pancotto.
BRINDISI: Scott 16, Goss 11, M'Baye 27, Cardillo, Agbelese 6, Joseph 13, Carter 5, Spanghero 3, Donzelli 3, English, Invidia. All. Sacchetti.

Ci ha messo un po' ad arrivare questa prima trasferta vittoriosa di Brindisi, ma ne è certamente valsa la pena. Si è trattato di una grande vittoria, maturata soprattutto con il larghissimo successo finale, quando Brindisi ha letteralmente stracciato Cremona con un parziale di 35-17. E' stato veramente uno spettacolo unico, con i brindisini che violavano in continuazione la retina dall'arco (nel solo 4° tempino i tiri da tre sono andati a segno ben sette volte, 3 con Joseph e uno per ciascuno con Scott, Goss, Spanghero e Donzelli). Sembrava proprio che grandinasse nell'area cremonese, con Pancotto e i suoi giocatori che non ci capivano più niente. Se, però, Brindisi ha disputato una grandissima ultima frazione, va riconosciuto che nelle prime tre la squadra è stata parecchio disordinata e spesso inconcludente, sempre in altalena nel punteggio con Cremona.
Certo, Sacchetti ha azzeccato in pieno l'entrata benedetta di Joseph in quintetto fin dal 31' di gioco, perchè l'ala statunitense stasera ha trovato spesso il jolly. E, se stiamo a quanto dicono i tecnici, cioè che Joseph è il miglior pezzo della compagnia, allora è certo che potremo dirci fortunati.
Ci voleva proprio questa franca e bella vittoria esterna, perchè farà crescere ancor di più la squadra, che è già forte con Scott, M'Baye, Cardillo e Agbelese. Ora aspettiamo con fiducia una maggiore continuità d'azione e di personalità da parte di qualcun altro, come Goss, Carter e Joseph appunto.
Insomma, il presidente Marino e i tanti supporters brindisini potranno finalmente respirare senza affanni, se, come tutti speriamo, Sacchetti riuscirà a mettere a posto le cose anche in difesa, dove questa sera si è ballatto un po' troppo.

Nessun commento:

Posta un commento