lunedì 26 settembre 2016

L'ENEL BASKET BRINDISI SI PREPARA ALL'ESORDIO DI DOMENICA PROSSIMA CONTRO LA DOLOMITI TRENTO AL PENTASSUGLIA

Nella foto, Durand Scott, l'uomo-squadra dell'Enel Basket Brindisi

Da domenica prossima è già campionato. Il 2 ottobre le sedici squadre di Lega A saranno ai nastri di partenza per dare l'avvio ad un altro campionato, All'Enel Basket Brindisi è toccata in sorte la Dolomiti Trento, la squadra di coach Buscaglia, che così bene si comportò nella scorsa stagione, fino a diventare una delle squadre rivelazione del campionato insieme alla Vanoli Cremona. Per la gara d'esordio al Pentassuglia di Brindisi vi saranno le telecamere di Sky Sport, che riprenderanno per intero la partita a cominciare dalle ore 12. E questo è già un evento, perchè starà a significare quanto sia cresciuta la squadra brindisina nella simpatia e nelle preferenze degli appassionati di pallacanestro. La pre-season di Brindisi, però, non è stata proprio travolgente e convincente. Tutt'altro, direi, perchè, nel corso delle otto gare disputate, la squadra di Sacchetti ha assommato tre vittorie soltanto contro cinque sconfitte.Va detto, però, che, se ha incassato la media di 78,8 punti a partita, ne ha pure messi a segno 78,3.
Ciò sta senz'altro a significare che c'è l'urgente necessità da parte del tecnico di equilibrare un po' meglio l'azione d'attacco - abbastanza positiva - rispetto a quella difensiva, per la quale vanno meglio registrati i giochi ed i movimenti di squadra. Insomma, non ci si può dichiarare del tutto insoddisfatti, soprattutto perchè la squadra è stata rinnovata per 9/11 e le si doveva concedere necessariamente il tempo giusto per crescere e diventare un gruppo coeso e solido.
Di positivo, soprattutto nelle ultime due gare perdute con Caserta, si è visto che, sia pure a tratti, la qualità dei giocatori c'è, per alcuni momenti delle due gare si sono viste cose assai positive e concrete. Quello che è mancato è stato lo sprint finale per concludere vittoriosamente il confronto, ma la squadra ha compiuto certamente dei progressi abbastanza evidenti.
Per domenica, però, il popolo bianco-azzurro vorrà vedere all'esordio continuità d'azione, concretezza e, soprattutto, un successo di squadra che rafforzi la convinzione della validità del gruppo e delle ambizioni della società, che ha tanta voglia di far bene e di continuare a far vedere ai propri concittadini il miracolo di questo sport ancora per parecchio tempo.

1 commento:

  1. Speriamo di trovare la chimica giusta... in bocca al lupo. Confido nelle grandi capacità motivazionali del coach.. per il resto la squadra certezze ne ha poche. Ci auguriamo strada facendo di acquisire una precisa fisionomia... Forza ragazzi!!

    RispondiElimina