lunedì 26 settembre 2016

L'ENEL BASKET BRINDISI SI PREPARA ALL'ESORDIO DI DOMENICA PROSSIMA CONTRO LA DOLOMITI TRENTO AL PENTASSUGLIA

Nella foto, Durand Scott, l'uomo-squadra dell'Enel Basket Brindisi

Da domenica prossima è già campionato. Il 2 ottobre le sedici squadre di Lega A saranno ai nastri di partenza per dare l'avvio ad un altro campionato, All'Enel Basket Brindisi è toccata in sorte la Dolomiti Trento, la squadra di coach Buscaglia, che così bene si comportò nella scorsa stagione, fino a diventare una delle squadre rivelazione del campionato insieme alla Vanoli Cremona. Per la gara d'esordio al Pentassuglia di Brindisi vi saranno le telecamere di Sky Sport, che riprenderanno per intero la partita a cominciare dalle ore 12. E questo è già un evento, perchè starà a significare quanto sia cresciuta la squadra brindisina nella simpatia e nelle preferenze degli appassionati di pallacanestro. La pre-season di Brindisi, però, non è stata proprio travolgente e convincente. Tutt'altro, direi, perchè, nel corso delle otto gare disputate, la squadra di Sacchetti ha assommato tre vittorie soltanto contro cinque sconfitte.Va detto, però, che, se ha incassato la media di 78,8 punti a partita, ne ha pure messi a segno 78,3.

giovedì 22 settembre 2016

CASERTA VINCE IL MEMORIAL PENTASSUGLIA SUPERANDO UN BRINDISI APPARSO IN RITARDO DI CONDIZIONE

Nella foto, Marco Giuri viene premiato dalla signora Pentassuglia

Enel Brindisi–Pasta Reggia Juve Caserta 86-90
Parziali: (15-20; 25-22; 23-19; 23-29)

Brindisi: Agbelese 11, Scott 21, Carter 12, English 16, Fiusco n.e., Cardillo 2, Moore 14, Donzelli, M’Baye 7, Joseph n.e., Sgobba, Spanghero 3. All. Sacchetti

Caserta: Duranti, Cinciarini 16, Putney 19, Metreveli 6, Traini, Gaddefors 0, Giuri 6, Bostic 17, Cefarelli 10, Watt 16. All. Dell’Agnello.

Ha vinto Caserta questa volta (90-86), portandosi via  il trofeo del 6° Memorial Pentassuglia con pieno merito. Ed è la prima volta che accade, perchè fino alla scorsa stagione - sempre contro Caserta - la squadra di casa era sempre riuscita a superare la concorrenza. Va detto subito, però, che la squadra di Sandro Dell'Agnello ha vinto con pieno merito dimostrandosi, nell'occasione, più squadra soprattutto in virtù della bravura dei due registi, il brindisino Marco Giuri e Daniele Cinciarini. Soprattutto Giuri ha dimostrato concretezza e mestiere nel tenere in pugno la squadra, meritandosi certamente la piena fiducia del suo coach.

mercoledì 21 settembre 2016

GRANDE BASKET QUESTA SERA AL "PENTASSUGLIA", IN ONORE DI BIG ELIO, TRA CASERTA E BRINDISI

Nella foto, big Elio Pentassuglia

Juve Caserta ed Enel Basket Brindisi tributeranno questa sera l'omaggio al grande maestro Elio Pentassuglia nel corso della 6^ edizione del Memorial dedicato a lui sul parquet brindisino del palasport che porta il suo nome. A cominciare dalle ore 20,30, le due squadre si affronteranno sotto la guida dei tecnici Sandro Dell'Agnello e Meo Sacchetti, due allenatori che, prima di intraprendere la carriera in panchina, sono stati due splendidi giocatori portando la nazionale azzurra ai gradini più alti d'Europa. Dell'Agnello, che, in panchina, da quest'anno si avvarrà della collaborazione dell'ex brindisino Daniele Michelutti e, sul campo, del brindisino doc Marco Giuri, è al suo secondo anno alla guida della squadra casertana. Sacchetti, invece, sarà al suo esordio al comando del team bianco-azzurro dopo il quinquennio di Piero Bucchi, ora sulla panchina di Pesaro.

domenica 18 settembre 2016

ANCORA UN 3° POSTO PER L'ENEL BRINDISI NEL TORNEO DI CASERTA. MERCOLEDI' 21 SI DISPUTERA' IL "PENTASSUGLIA"

Nella foto, una fase dell'incontro di Brindisi con Capo d'Orlando

Come già aveva fatto a Torino sette giorni prima, anche nel torneo di Caserta l'Enel Basket Brindisi ha guadagnato un 3° posto, vincendo il confronto con la pari classificata Betaland Capo d'Orlando per 71-68. Una sconfitta e una vittoria a Torino, altrettanto è arrivato a Caserta. Insomma, non c'è proprio da rallegrarsi, ma si è sempre detto - e lo ribadiamo decisamente anche in quest'altra occasione -  che vincere o perdere, in questa fase di preparazione, serve assai relativamente. Importante, se non proprio decisivo, è invece costituire un solido spirito di squadra e un perfetto affiatamento nel nuovo gruppo che va a costituirsi, oltrechè una perfetta intesa tra la squadra ed il suo allenatore. Meo Sacchetti sarà pure un bravissimo allenatore e lo ha ampiamente dimostrato nei sei anni trascorsi a Sassari, ma ha bisogno di tempo e di tutta la collaborazione con l'ambiente che ruota attorno alla squadra per far crescere i giocatori e portarli al meglio della condizione fin dal prossimo 2 ottobre.

martedì 13 settembre 2016

3° POSTO DI BRINDISI NEL TORNEO DI TORINO. SABATO E DOMENICA PROSSIMI SI VA A CASERTA

Nella foto, Nic Moore ripreso in un bel jump contro Varese

Trascinata da un ottimo Nic Moore, vero nocchiero della squadra di coach Meo Sacchetti, l'Enel Basket Brindisi ha superato facilmente il Casale Monferrato conquistando così il 3° posto nel torneo intestato ai 60 anni della storia cestistica della formazione piemontese, padrona di casa. La sera prima, invece, Brindisi aveva dovuto cedere a Varese il privilegio di giocarsi la finale con la Manital Torino, subendo un po' troppo la superiorità dei varesini, arrivati ad avere fino a 18 punti di vantaggio nel corso della gara. In quell'occasione, si sono potuti vedere tutti i difetti che questa squadra si sta portando dietro e che cercherà di annullare in questa pre-season: scarsa presenza in difesa e al rimbalzo, poca rapidità di movimenti in attacco, scarsa rotazione di palla e una sospetta aridità offensiva negli esterni. Comunque sia, ci pare inutile star qui a ripetere più di tanto le carenze di questa squadra rinnovatissima e assai giovane ed inesperta, considerando che Sacchetti ha voluto portarsi dentro ben tre rookies, che si stanno affacciando soltanto ora al basket professionistico.

venerdì 9 settembre 2016

L'ENEL BRINDISI SI RISCATTA SUBITO CON UNA FRANCA VITTORIA CONTRO LA TEZENIS VERONA

Nella foto, l'Enel Brindisi sul parquet di Vigasio durante il riscaldamento pre-gara


ENEL BRINDISI - TEZENIS VERONA86-73

BRINDISI: Agbelese 6, Scott 2, Carter 10, English 14, Fiusco 5, Moore 6, Mbaye 31, Sgobba 6, Spanghero 6.
VERONA: Canty 4, Basile 8, Fall 13, Portannese 13, Pini, Frazier 20, Totè 15.

PARZIALI: 16-17; 21-30; 23-15; 13-24.


L'Enel Basket Brindisi ha vinto la sua prima partita della stagione, superando nella gara amichevole di Vigasio la Tezenis Verona, una buona squadra di Lega due aggiudicandosi tre dei quattro tempi della partita, come si potrà riscontrare dal tabellino della gara pubblicato sulla bacheca della società bianco-azzurra. Anche in questa occasione mancavano i tre infortunati capitan Cardillo, Donzelli e Joseph, ma la squadra ha sopperito alle assenze con una condotta eccellente di squadra. Cinque giorni di preparazione in più rispetto all'esordio con Ferentino evidentemente hanno portato bene alla formazione di Sacchetti, che aveva proprio necessità di esprimere il proprio potenziale tecnico e fisico con tutti e nove i giocatori mandati in campo, compreso il giovanissimo Fiusco, che ha così potuto fare la sua prima apparizione con i titolari della squadra.

mercoledì 7 settembre 2016

PER IL FINE SETTIMANA BRINDISI SARA' IMPEGNATA A VERONA E NEL QUADRANGOLARE DI TORINO

Nella foto di Vito Massagli, Meo Sacchetti dirige l'allenamento della sua squadra

Prosegue senza soste la preparazione dell'Enel Basket Brindisi al campionato di Lega A. Dopo una ventina di giorni la squadra di coach Meo Sacchetti comincia a venir fuori e a mettere in mostra le proprie individualità insieme ad una discreta parvenza nel gioco di squadra. E' ancora troppo presto per poter esprimere i primi giudizi, soprattutto perchè questa è una squadra che ha cambiato quasi del tutto la propria fisionomia: infatti, tranne Scott e Cardillo, gli altri nove giocatori sono tutti nuovi. E chi sa di basket - come per qualunque altro sport di squadra - sa bene che l'intesa e l'amalgama di una squadra non si improvvisano da un giorno all'altro. Dalla prima esperienza di squadra, sostenuta giorni fa a Conversano per il Memorial intestato a Vito Grattagliano contro il Ferentino, buona squadra di Lega-due, si è potuto riscontrare il primo vagito della nuova creatura che Sacchetti ed i suoi collaboratori stanno svezzando giorno dopo giorno.