lunedì 8 agosto 2016

ECCO PUBBLICATO LO STAFF TECNICO E SANITARIO DELL'ENEL BASKET BRINDISI


Nella foto, il quadro completo dello staff tecnico e sanitario dell'Enel Basket Brindisi

L'estate è quasi terminata per la società dell'Enel Basket Brindisi. Fra dieci giorni, infatti, suonerà la campanella e gli undici atleti prescelti da coach Meo Sacchetti e dal giemme Alessandro Giuliani dovranno presentarsi in sede prima di essere sottoposti alle rituali visite mediche del dottor Dino Furioso. Come si potrà ricavare dalla lettura degli undici nomi, la squadra è stata rinnovata nei suoi 9/11, visto che sono rimasti soltanto Durand Scott e Marco Cardillo del team della scorsa stagione. E' cambiata la cabina di regia, con l'arrivo di Nic Moore e del giovane triestino Marco Spanghero, ex della Dolomiti Trentino, con la quale egli ha giocato in Lega A due stagioni or sono e contro la quale egli esordirà alla prima di campionato nella gara casalinga del 2 ottobre prossimo. Scott ed English ricopriranno il ruolo di guardia-ala piccola, mentre Joseph dovrebbe essere il titolare del ruolo n.3, con l'alternativa di Marco Cardillo.
Sotto le plance, poi, a Robert Carter, Danny Agbelese e ad Amath M'Baye toccherà lo scomodo ruolo di pivot e ali-pivot, mentre agli italiani Donzelli e Sgobba non resterà che impegnarsi a fondo per trovarsi un po' di spazio nei momenti in cui gli americani saranno in difficoltà nei giochi sotto il canestro.  In definitiva, Sacchetti ha voluto costruire una squadra assai giovane e veloce (Cardillo è il meno giovane con i suoi 31 anni), contando soprattutto sulla verve e sul talento dei tre rookye (Moore, English e Carter), usciti quest'anno dal campionato NCAA e alla loro prima esperienza professionistica. A Scott probabilmente verrà affidato il ruolo di uomo-guida sul campo, sia per il suo indubbio talento che sulla possibilità di fare da chaperon ai suoi più giovani connazionali.
Sacchetti si è portato dietro da Sassari anche il suo vice, Massimo Maffezzoli, confermando nel ruolo di assistant-coach il brindisino Marco Esposito. Fa piacere il ritorno a Brindisi di Marco Sist nel ruolo di preparatore atletico, dopo l'esperienza vissuta quest'anno un gradino più sotto.
E' stato confermato per intero lo staff sanitario, con il dottor Palaia a far sempre da guida, mentre è stato aggiunto il medico osteopata nella persona del dottor Danilo Franco.
Buon lavoro, allora, all'Enel Basket Brindisi ed ai suoi rappresentanti tecnico-sanitari, che faranno il loro esordio in campionato, come già detto, nella gara casalinga con la Dolomiti Trento.

Nessun commento:

Posta un commento