venerdì 8 luglio 2016

NIC MOORE E' IL NUOVO PLAYMAKER DELL'ENEL BASKET BRINDISI

Nella foto, Nic Moore quando era in NCAA
Alle ore 10 di questa mattina l’ufficio stampa dell’Enel Basket Brindisi ha annunciato l'ingaggio per il prossimo campionato di Lega A del playmaker statunitense Nic Moore. "Si tratta di un importante colpo di mercato che contribuirà in maniera rilevante a dare forma alla nuova squadra dell'Enel Basket Brindisi", è precisato nel dispaccio societario. Nic Moore è nato il 1° luglio 1992, pesa 77 kg per 175 cm, ruolo playmaker. Inizia la propria attività in NCAA con Illinois State nella stagione 2011/2012 realizzando di media nelle 33 gare disputate 9.1 punti e 3.7 assist, venendo così inserito nel miglior quintetto freshman della conference MWC (giocatori al primo anno di università). Nella stagione 2012/2013, passa alla Southern Methodist University (SMU), ma è obbligato a non giocare per regolamento NCAA. E’ rimasto con SMU fino alla scorsa stagione giocando un totale di 99 partite e realizzando di media 14.6 punti, 5.1 assist e 1.4 palle recuperate.
A livello personale, Moore riceve notevoli riconoscimenti da parte dell’NCAA: per due stagioni sportive consecutive (2014-15, 2015-16), infatti, riceve "l’All ACC Player of the Year”, conquistando  l'inserimento nel miglior quintetto di conference anche per l’anno precedente (quindi 13/14, 14/15 e 15/16); con la squadra vince la stagione regolare della conference nella stagione 14/15 e arriva 2° lo scorso anno. Grazie al suo ottimo rendimento viene convocato con la nazionale universitaria USA per i mondiali di categoria in Corea del Sud nel 2015, riuscendo a vincere la medaglia d’oro.
Nic Moore ha sviluppato il suo talento sotto la guida di uno tra i più grandi allenatori della storia del basket americano: Larry Brown. Questi lo ha reso un giocatore in grado di leggere la partita, rallentando o accelerando il ritmo, gran giocatore di pick&roll, capace di assumersi responsabilità anche sotto pressione e abile nel mantenere lucidità e concentrazione anche in caso di ultimo tiro.
Di lui coach Meo Sacchetti ha detto: “Siamo molto soddisfatti della scelta, cercavamo un playmaker con le caratteristiche e lo stile di gioco di Moore, veloce in campo e buon tiratore dalla lunga distanza. La sua capacità di lettura e di impostare le azioni si sposano perfettamente con la nostra idea di basket rapido e dinamico. Pensiamo di aver trovato la guida giusta per la squadra.” Moore è al momento impegnato in Summer League con la maglia di Miami Heat, i tifosi possono iniziare a conoscere il prossimo play di Brindisi seguendo gli eventi di Orlando e Las Vegas. L’accordo con Moore prevede clausola NBA-Out in caso di contratto con squadra NBA entro la fine della Summer League.

Nessun commento:

Posta un commento