lunedì 23 maggio 2016

VENEZIA TRAVOLGE CON PIENO MERITO IN GARA-3 UN MILANO ASSOLUTAMENTE INGUARDABILE

Nella foto, il coach veneziano De Raffaele catechizza a dovere il suo fuoriclasse americano Jeremy Pargo

La Reyer Venezia fa sua anche gara-3 di semifinale (73-62) con Milano e mette il sigillo più importante per arrivare per prima all'eventuale finale dei play-off per lo scudetto tricolore. Guidata splendidamente in campo dai due registi Mike Green e Jeremy Pargo, la squadra lagunare ha quasi subito fatto il vuoto nella prima parte della gara, con un doppio 24 punti nei primi due quarti, per un fantastico distacco di 17 punti (48-31) già alla fine del primo tempo, con una squadra che girava a meraviglia, difendendo assai bene e attaccando con fluidità e precisione al tiro. Milano è parsa subito tramortita e soggiogata dalla forza d'animo dei lagunari sbagliando troppo in attacco e favorendone il gioco rapido e concreto. Alla fine del 3° quarto, poi, si aveva il massimo distacco di 21 punti (65-44) e Venezia ha un po' tirato i remi in barca potendo disporre a proprio piacimento dei milanesi, presenti ancora con il solo Jamel McLean, capace di una prestazione assolutamente eccellente in fase di tiro, con un 100% al tiro da sotto, da fuori e dalla lunetta, aggiungendovi pure 7 rimbalzi, per un buon 21 in valutazione complessiva. Per il resto, la squadra di coach Repesa è stata per davvero inguardabile.
Ora Venezia avrà nelle sue mani fra due giorni il colpaccio del 3-1, potendo così arrivare ad un sol passo da una possibile qualificazione per la finalissima veramente incredibile alla vigilia.
Dall'altra parte del tabellone, invece, ci sarà domani sera un Avellino spasmodicamente attratto dalla possibilità di arrivare al 2-2 contro Reggio Emilia, così come ha saputo far vedere in gara-3, rimettendo così tutto in gioco e andando poi a Reggio Emilia con tutte le proprie chances di vittoria nelle proprie mani, con il suo trio vincente composto dai due lunghi Cervi e Buva, insieme al match-winner Nunnally, risorto improvvisamente in gara-3 nel suo palasport con 20 punti a referto. 
Saranno Lamonica, Filippini e Aronne i tre arbitri designati per dirigere gara-4 tra Avellino e Reggio Emilia.

Nessun commento:

Posta un commento