lunedì 30 maggio 2016

MILANO-REGGIO EMILIA: SARA' QUESTA LA FINALE-SCUDETTO DEL CAMPIONATO 2015-16

Nella foto, Rimantas Kaukenas gioisce per la vittoria di Reggio Emilia in gara-7

Sarà Milano-Reggio Emilia, allora, la finale per la conquista dello scudetto tricolore del campionato 2015-16, come era parso fin troppo scontato già dall'inizio di questo torneo. Attenzione, però, perchè il fin troppo scontato ha fortemente rischiato di vedere altre squadre in finale: ieri sera Venezia e stasera Avellino sono arrivate a un sol passo dalla conquista di questo risultato, riuscendo a tener testa a Milano e a Reggio Emilia fino a pochissimi secondi dalla fine. Venezia- Milano non era stata affatto una partita bellissima sul piano tecnico, mentre quella tra Reggio e Avellino ha toccato vertici altissimi di gioco e di spettacolarità, con le due formazioni che si sono battute a viso aperto. Pur se Reggio è stata sempre in testa per tutta la partita, Nunnally, Ragland e Buva hanno fatto di tutto per impedire a Reggio di portarsi via la vittoria e la conquista della finale.
I minuti finali sono stati davvero ricchi di tensione e di attenzione, ma da parte reggiana c'è stato quel Rimantas Kaukenas che, a 39 anni d'età, sta ancora dimostrando di non voler cedere alla legge del tempo e sta facendo di tutto per portare a Reggio Emilia lo scudetto tricolore che per cinque anni aveva regalato a Siena. Intanto, insieme all'ottimo Della Valle (14 punti) e al sempreverde Lavrinovic (13), è riuscito a prendersi la finale-scudetto, con i suoi 17 punti messi a segno e i 19 di valutazione complessiva. Il fuoriclasse lituano è stato il miglior uomo in campo, degno dirimpettaio di quel James Nunnally (23 punti), avversario indomito, autentico fuoriclasse di questa squadra, che si è battuto con grande vigore per portare Avellino in finale-scudetto. Stasera, però, Reggio si è superata per riuscire a battere la squadra di coach Sacripanti. E ci è riuscita al termine di una battaglia punto a punto, decisasi soltanto a qualche secondo dal fischio della sirena (85-80), diretta assai bene dalla terna composta da Lamonica, Sabetta e Begnis.
E così Milano si prepara a disputare questa finale contro Reggio Emilia, che avrà inizio domenica 3 giugno per concludersi in una lunghissima volata il prossimo 15 giugno, quando dovrebbe giocarsi la settima partita, a meno che una delle due squadre non decida di chiudere prima questa lunga e combattuta tenzone.

Nessun commento:

Posta un commento