venerdì 11 marzo 2016

WILLIE DEANE DOVREBBE ESSERE IL NUOVO PLAY DI BRINDISI. LUNEDI', CONTRO AVELLINO, PROBABILE IL SUO ESORDIO

Nella foto, Willie Deane, il probabile, nuovo playmaker di Brindisi

La circostanza del posticipo della gara tra Brindisi e Avellino, che si giocherà lunedì 14 marzo, pare abbia giocato in favore di Brindisi, consentendole di presentare ancora in tempo utile la certificazione dell'avvenuto passaggio del playmaker americano dai francesi del Le Havre all'Enel Basket Brindisi. E così Deane sarebbe pronto ad esordire ancora una volta in Italia, dopo aver già vestito le maglie di Varese e Milano. Deane ha compiuto a febbraio 36 anni, ma è ancora un giocatore di buona levatura tecnica e caratteriale, come ha dimostrato anche nel campionato francese. Di certo c'è che, se tutto andrà come si spera, Brindisi avrà finalmente un playmaker di ruolo, capace di far giocare la squadra come Bucchi vorrà e come la tifoseria brindisina desidera. Non è certamente il fuoriclasse che era Scottie Reynolds - quando, però, questi era assistito dalla voglia di far per intero il proprio dovere - ma a questa squadra non serve un fenomeno, serve soltanto un regista che sappia creare i giusti equilibri in campo e dettare i tempi per portare a termine i giochi di squadra. 
Intanto, però, a Reynolds pare essere andata male, visto che il trasferimento a Gerusalemme sarebbe saltato e che, all'ultimo momento, pare abbia dovuto accontentarsi dell'offerta della Scaligera Verona, una squadra di Lega Due.
Deane, quindi, potrebbe esordire contro Avellino, proprio la squadra che in questo momento appare tra le più forti del campionato. Coach Sacripanti e i suoi giocatori sono in serie attiva da ben nove partite e verranno a Brindisi certamente per tentare di migliorare ancor di più la propria performance d'eccezione. Brindisi, invece, promette di continuare la sua serie positiva casalinga inaugurata di recente, ma Bucchi e i suoi giocatori dovranno certamente fare a meno dell'apporto di Djordje Gagic, che lamenta una distorsione ad una caviglia e non farà parte della squadra almeno per questa partita.
Ma il richiamo mediatico di questa gara - che verrà irradiata in diretta televisiva su Sky Sport 2 a cominciare dalle ore 20,45 - sarà troppo importante perchè i giocatori brindisini non vogliano servirsene per disputare una gara di assoluto rilievo. Tra l'altro, dopo una serie favorevole di alcuni risultati accaduti nei giorni scorsi, Brindisi ora è risalita in classifica addirittura al sesto posto, in virtù della sua ottima classifica avulsa, che le ha permesso di mettersi dietro prima Sassari, poi Venezia e, per ultima, addirittura Trento. Insomma, ci sono tutte le migliori premesse per assistere ad una partita di grandissimo livello, da disputare ancora sul parquet del Pentassuglia brindisino.
Intanto, l'Ufficio Stampa della società comunica che domani, sabato 12 marzo, si avrà un doppio appuntamento con i giocatori dell'Enel Basket Brindisi. Alle ore 19.00, il giocatore Nemanja Milosevic farà visita al New Basket Store (Corso Garibaldi, 29). "Milo" sarà a disposizione di tutti i tifosi e appassionati per rispondere alle loro domande, scattare foto e autografare le speciali cartoline personalizzate, che saranno distribuite a tutti i presenti. Alla stessa ora, il capitano Andrea Zerini e OD Anosike saranno ospiti dell'Open Space di Ciccio Riccio presso il Centro Commerciale Auchan: i due giocatori saranno in diretta radio sulle frequenze di Ciccio Riccio (media partner dell'Enel Basket Brindisi) e saranno a disposizione di tutti i tifosi per foto e autografi.


1 commento:

  1. Oh... A parte Deane...In bocca a lui e alla nostra squadra... Mr. Scottie Reynolds ha trovato la sua giusta dimensione. Tra i picchi e le profondità dei bassi si calcoli il suo tasso di affidabilità. Aridatece Dyson!

    RispondiElimina