martedì 8 marzo 2016

SCOTTIE REYNOLDS LASCIA BRINDISI PER IL CAMPIONATO ISRAELIANO, FORSE PER L'HAPOEL GERUSALEMME

Nella foto, l'ormai ex playmaker dell'Enel Basket Brindisi

Scottie Reynolds non è più un giocatore dell'Enel Basket Brindisi. Lo ha confermato ufficialmente il presidente Fernando Marino nel corso della presentazione della nuova maglia Enel. L'ormai ex-play della squadra brindisina parrebbe destinato a vestire da subito la maglia dell'Hapoel Gerusalemme. La notizia, per quanto ancora improbabile, era ormai nell'aria, dopo che lo stesso Marino aveva dichiarato, nel dopo-gara con Pesaro, che David Cournooh si sarebbe ormai meritato la maglia di play titolare della squadra, dopo le ultime prestazioni assai deludenti del giocatore americano dell'Alabama. Da lunedì prossimo, quando a Brindisi scenderà la Sidigas Avellino nel posticipo delle ore 20,45 per la 23^ giornata di campionato, Brindisi dovrà quindi schierare un nuovo regista oppure contare ancora una volta su Cournooh, con l'aiuto alternativo di Harris e Banks, che furono già allertati a vestire la maglia di regista quando, diversi mesi or sono, Brindisi dovette fare a meno dell'infortunato Reynolds.
Il giemme Alessandro Giuliani si è già attivato per portare a Brindisi un playmaker che sappia far giocare la squadra e che abbia avuto almeno qualche esperienza del campionato italiano, al fine di poter quanto prima assicurare una buona copertura al ruolo che Bucchi gli affiderà.
Intanto, lunedì sera, nel posticipo della 22^ giornata di campionato, la Grissin Bon Reggio Emilia ha battuto Venezia per 98-96, al termine di una gara lunga, incerta e tiratissima da parte delle due squadre e ci è voluto un tempo supplementare perchè si decidesse quale delle due fosse la squadra vincitrice del confronto. Va subito detto che la vittoria di Reggio Emilia ha portato assai bene a Brindisi, perchè, grazie alla classifica avulsa, essa ha potuto risalire al 7° posto della graduatoria, sopravanzando Sassari e la stessa Venezia grazie al doppio successo di Brindisi su Sassari, la quale ultima aveva battuto per 2-0 la squadra lagunare. Quindi, nel computo totale degli scontri diretti tra le tre squadre, Brindisi ha potuto prevalere sia su Venezia che su Sassari.
Intanto, Bucchi e i suoi collaboratori stanno già preparando la squadra per il durissimo scontro con Avellino e già da ora si sa che Brindisi non potrà contare quasi certamente sull'infortunato Gagic, mentre si spera che possa arrivare in tempo utile il nuovo playmaker.

1 commento:

  1. Di Scottie si era già detto un "gran bene" al momento in cui ritornò ad inizio stagione in riva all'Adriatico.. Se l'idea è quella di dare spazio a Cournooh non la trovo affatto peregrina. Il sogno sarebbe un prestito fino a fine stagione di Dyson da Torino.... Cournooh play e Dyson guardia armata... je' famo li bozzi!!!

    RispondiElimina