sabato 19 marzo 2016

OBIE TROTTER SUBITO IN CAMPO A VARESE, MA PER BRINDISI SARA' UNA GARA ASSAI DURA E DIFFICILE DA SUPERARE

Nella foto, Obie Trotter insieme al dottor Furioso

Dopo aver superato le visite mediche con il dottor Dino Furioso, Obie Trotter è stato dichiarato ormai abile e arruolato e, nel pomeriggio di domani, potrà esordire senza problemi nel campionato italiano di Lega A, esattamente a Varese, contro la squadra di Paolo Moretti. Il nuovo playmaker americano dell'Enel Basket Brindisi è stato presentato ufficialmente agli organi di stampa ieri pomeriggio e ha subito fatto conoscenza con i suoi nuovi compagni e con i nuovi schemi di squadra. Almeno per la gara contro Varese, però, Trotter dovrà partire dalla panchina, visto che David Cournooh ha saputo sbrigarsela molto bene con il ruolo di regista contro Avellino e merita senza il minimo dubbio di essere considerato, almeno per queste fasi iniziali, il play titolare della squadra. Il ragazzo veronese di Villafranca è stato la grande rivelazione della scorsa partita meritandosi ampiamente il plauso degli addetti ai lavori, in primis quello di Pino Sacripanti insieme a Piero Bucchi.
Ha fatto certamente piacere a tutti gli sportivi italiani riscontrare la brillante prestazione, oltre a quella di Cournooh, anche del 23enne Amedeo Della Valle, autore di 31 punti nella gara di Reggio Emilia contro Trento del giorno prima. Insomma, se consideriamo che, oltre a questi due giovani e bravi interpreti del ruolo di play-guardia, c'è pure il 24enne Andrea De Nicolao, si può veramente dire che, almeno in regia, la nazionale azzurra non avrà grossi problemi per i prossimi sei-sette anni.
Domani, intanto, Brindisi dovrà affrontare un avversario rognoso e assetato di punti. Varese è una squadra dotata di giocatori di talento, che si stanno riprendendo pian piano da una situazione di classifica ancora assai delicata ma promettente, tanto è vero che ha vinto due delle ultime tre partite e conterà proprio sulla gara contro Brindisi per riassettarsi ancora meglio. In casa propria, infatti, Varese pare aver ormai acquisito dei punti fermi sui quali far valere la forza rinnovata della squadra. Brindisi dovrà stare molto attenta a non far entrare subito in ritmo i tiratori avversari, con Cavaliero, Kangur e il lettone Kuksiks in prima fila, altrimenti rischierà guai assai difficili poi da recuperare.
A dirigere la partita sarà la terna di arbitri composta da Gianluca Mattioli, primo arbitro, e da Gabriele Bettini e dal giovanissimo Alessandro Perciavalle.


Nessun commento:

Posta un commento