sabato 14 novembre 2015

DOMANI BRINDISI SARA' A PESARO PER UN ALTRO BEL DERBY DELL'ADRIATICO

Nella foto, Scottie Reynolds, nuovamente in campo contro Berlino

Dopo aver concluso brillantemente con la vittoria il temutissimo derby dell'Adriatico con la Reyer Venezia, Brindisi si appresta ad affrontarne subito un altro, non meno prestigioso e delicato. Domani pomeriggio, infatti, l'Enel Basket Brindisi sarà a Pesaro per rinverdire uno scontro che negli anni scorsi ha sempre destato le attenzioni delle due tifoserie e che ha visto vincere ora l'uno, ora l'altro dei due contendenti. Nello scorso campionato, fu Brindisi a prevalere in entrambe le occasioni, ma la squadra marchigiana per questo campionato si è attrezzata meglio e il presidente Costa e coach Paolini hanno messo su una squadra giovane e veloce, ricorrendo ad un cambiamento pressochè totale del roster pesarese. Commetterebbe un grave errore, quindi, Brindisi ad affrontare Pesaro con la mentalità sbagliata. Ci vorranno, invece, il massimo impegno e la più grande concentrazione per tenere a bada i padroni di casa, che punteranno tutto sull'aggressività e sulla rapidità dei propri schemi.
 Bucchi, però, sa bene come catechizzare i propri uomini, grazie al lavoro di ricerca e di visualizzazione del tipo di manovra da parte dei pesaresi, effettuato dai suoi assistenti Michelutti ed Esposito. La squadra sta attraversando un buon periodo di forma, si è potuto finalmente registrare il ritorno in campo di Scottie Reynolds e questa novità giocherà sicuramente in favore della manovra d'attacco dei brindisini, che, con lui in campo, avranno la possibilità di variare temi e schemi di gioco assai più fluidi e profondi. A beneficiarne di più saranno i lunghi, perchè Reynolds è un maestro negli scarichi del pallone nell'area pitturata, quando poi non sarà egli stesso a portare a termine i giochi con le sue proverbiali penetrazioni fin sotto al canestro avversario, come ha avuto occasione di fare anche mercoledì scorso nella gara di Euro Cup contro Berlino.
Vista la distanza relativa, saranno davvero tanti i brindisini che assisteranno alla partita. A dirigere la gara saranno Begnis, Paglialunga e l'esordiente (almeno Brindisi non l'ha mai arbitrata) Boninsegna. Come al solito, poi, la gara verrà ripresa in diretta televisiva e irradiata sui teleschermi di Telenorba 24, con la conduzione di Antonio Celeste e Francesco Guadalupi



Nessun commento:

Posta un commento