mercoledì 11 novembre 2015

BRINDISI CI PROVA A VINCERE, MA BERLINO DIMOSTRA DI ESSERE PIU' FORTE

Nella foto, Scottie Reynolds tira in jump contro Bologna prima dell'infortunio

La notizia più bella e importante che è venuta fuori dalla partita di questa sera tra Brindisi e Berlino è stata quella del rientro in squadra di Scottie Reynolds. Nessuno se l'aspettava, perchè si riteneva che il regista dell'Enel Basket Brindisi non fosse ancora pronto per scendere in campo. Invece, questo è accaduto, per la gioia dei suoi tifosi, soprattutto perchè Scottie non ha fatto la semplice comparsa, ma è stato un protagonista importante della partita di questa sera. E questa circostanza positiva desta tanto buon umore a questa squadra, che era parsa smarrita nelle prime partite, salvo poi ricompattarsi in quelle successive fino a trovare il bandolo della matassa arrivando a battere perfino la grande Reyer Venezia. Ci ha pure provato stasera con l'Alba Berlino, una squadra certamente superiore a quella bianco-azzurra, ma soltanto il risultato finale non le ha dato ragione, perchè, per il resto, Brindisi ha disputato un'ottima partita tenendo sempre testa all'avversario, fin quasi a raggiungerlo in rimonta nel finale e perdendo di soli quattro punti (68-72).
Guidati nella fase iniziale dal recuperato Reynolds, i brindisini hanno comandato la gara per quasi tutto il primo quarto, ma poi è venuta fuori decisamente la superiorità di Berlino e Brindisi è andata giù nel punteggio, anche perchè Bucchi ha ruotato molto la squadra nel tentativo di far giocare tutti e di far riposare tutti allo stesso modo. Oltre alla propria caratura di grande qualità, poi, Berlino ha avuto vita facile grazie alle molte palle perse da Brindisi. Il fatto più positivo, però, è stato quello che la squadra di Bucchi è stata sempre in partita, sempre sotto nel punteggio negli altri tre quarti, ma sempre lì a quattro-cinque punti tenendo in costante tensione la squadra di Sasha Obradovic.
Con questa 5^ sconfitta consecutiva ora Brindisi è praticamente fuori dai giochi per il superamento del turno. Soltanto un deciso, ma improbabile cambiamento di rotta potrebbe rimetterla in gioco. In pratica, d'ora in poi, l'Euro Cup servirà a Brindisi per allenarsi in vista del campionato. E domenica si andrà a giocare a Pesaro, per un altro derby dell'Adriatico, dopo quello vittorioso su Venezia.
Con Reynolds al timone della squadra e sperando pure nel rientro di Cournooh, si potrà avere qualche buona chance in più di tornare a Brindisi con un bel successo.




Nessun commento:

Posta un commento