sabato 31 ottobre 2015

UN GRANDE BRINDISI VINCE A CANTU' COL PIGLIO DELLA GRANDE SQUADRA

Nella foto, capitan Andrea Zerini, uno dei match-winners della vittoria di Brindisi a Cantà

Brindisi ha dovuto vincerla due volte questa partita (103-100, dopo 1 suppl.) per portare a casa il risultato. E sì, perchè Zerini ha voluto giocare con le coronarie di tutti sbagliando due tiri liberi decisivi sull'87 pari. Ne bastava solo uno per vincere nei tempi regolamentari, ad appena 3" dalla fine della gara. Invece, Zerini e i suoi indomiti compagni di squadra hanno dovuto ricominciare daccapo, disputando l'overtime susseguente. Ma questa sera non c'era proprio storia. Era scritto ormai che Brindisi doveva passare indenne dal Mapooro Arena di Cucciago e portarsi a casa una splendida vittoria. Nel tempo supplementare, poi, Brindisi ha messo definitivamente sotto gli avversari con un parziale di 16-13 in cinque minuti. La legittimità della vittoria dell'Enel Basket Brindisi, per altro, è stata sancita dai cinque uomini in doppia cifra - Kadji 25 punti, Cournooh 20, Banks 19, Zerini 15 e Harris 11 - ma pure dai 7 punti di Scott, dai 5 di Marzaioli (ottimo l'esordio del ragazzo) e dai 4 di Gagic.
Tranne che nel finale rovente, quando Cantù aveva preso per ben due volte cinque punti di vantaggio - prima sul 79-74 e poi sull'81-76 - Brindisi ha sempre comandato la partita, guidata prima da un grande Cournooh e poi, quando David è uscito per cinque falli, da uno splendido Banks, che ha lavorato benissimo in regia, alternato spesso dal giovane Marzaioli, che ha pure dimostrato di saper tenere il campo nonostante la sua inesperienza. Insomma, Bucchi e i suoi giocatori hanno retto assai bene un impatto durissimo sul parquet del Pianella, davanti a un pubblico osannante e travolgente. Come ha poi detto il direttore Tullio Marino a fine partita, la squadra ha potuto allenarsi benissimo in queste due trasferte e il risultato più evidente lo ha dimostrato il campo di gioco.
Sul piano individuale, c'è davvero da scegliere per la palma di migliore in campo per Brindisi: Kenny Kadji ha giocato una grandissima partita, è stato certamente il migliore dei suoi, con i 25 punti, gli 11 rimbalzi e i 28 punti di valutazione complessiva, ma gli sono stati alla pari anche David Cournooh, con il suo 8/8 nel tiro complessivo (dei quali 4/4 nelle triple), i 3 assist e il 21 in valutazione, il fantastico Andrea Zerini, con i suoi 15 punti, 13 rimbalzi, 3 assist e  20 di valutazione, per finire con Adrian Banks, autore di 19 punti, di cui 8/8 nei tiri liberi, 7 rimbalzi, 6 assist e 23 di valutazione.
Insomma, Brindisi ha disputato una prova di assoluto spessore tecnico ed agonistico, vincendo su un parquet di assoluto prestigio. E non dimentichiamoci che questo grandissimo successo la squadra di Piero Bucchi lo ha ottenuto senza il suo regista titolare.



Nessun commento:

Posta un commento