venerdì 30 ottobre 2015

BRINDISI VUOL TORNARE ALLA VITTORIA, MA CANTU' FARA' DI TUTTO PER IMPEDIRGLIELO

Nella foto, Kenny Kadji supera il sassarese Alexander

Neppure domani sera Scottie Reynolds sarà presente alla gara di Cantù, che varrà ufficialmente come anticipo della 5^ giornata di campionato. Il play americano è rimasto a Brindisi per proseguire le cure assegnategli dal medico sociale dottor Palaia per la guarigione del ginocchio infortunato. Come annuncia un odierno dispaccio societario, addirittura, domani sera, a partire dalle ore 18,30, Reynolds sarà presente presso il New Basket Store di Corso Garibaldi, in Brindisi, per mettersi a disposizione degli appassionati di basket e scambiare con loro due chiacchiere, scattare foto e autografare le speciali cartoline personalizzate, che verrano distribuite a tutti i presenti. Scottie potrebbe farcela a tornare in campo probabilmente per domenica prossima 8 novembre, ma l'ultima parola spetterà, come sempre, al medico sociale dottor Peppino Palaia.
Intanto, i tecnici e la squadra sono tutti rivolti con il pensiero alla gara di domani sera contro Cantù, la squadra allenata da coach Fabio Corbani, che, proprio domenica scorsa, è riuscita a conquistare la prima vittoria di questo campionato piegando Torino al termine di una gara assai combattuta. Ora che è riuscita a rompere il ghiaccio, quindi, la squadra lomellina farà di tutto per ripetersi in una nuova gara casalinga contro Brindisi. Sarà stato forse un caso che il migliore in campo dei canturini sia stato nell'occasione Awudu Abass (26 punti e 33 di valutazione complessiva), il 22enne capitano di colore, italiano di nascita e nazionale azzurro under 21, al quale la società e il tecnico hanno voluto affidare la responsabilità di rappresentare la squadra.
Brindisi è partita, quindi, senza il proprio regista titolare, ma giocatori e tecnici hanno manifestato la volontà di tornare vincitori da questa partita, contando soprattutto sulla riconosciuta forza degli esterni, ma si spera anche delle ali e dei pivot. Per quanto riguarda le ali, Zerini e Kadji stanno attraversando un buon momento di forma e dovrebbero confermarlo anche a Cantù. I due pivot transadriatici Gagic e Milosevic, invece, appaiono ancora come enigmi dei quali non si riesce a capire granchè, pur se va detto che, nella gara di Euro Cup di martedì scorso contro Gran Canaria, entrambi hanno lasciato intravvedere qualche lieve miglioramento tecnico e una migliore tenuta atletica.
La gara, che verrà diretta dalla terna composta da Lanzarini,Biggi e Paglialunga, avrà inizio alle ore 20,30 e sarà ripresa e diffusa dalle telecamere di Telenorba, con la telecronaca di Antonio Celeste e Francesco Guadalupi.




Nessun commento:

Posta un commento