sabato 31 ottobre 2015

UN GRANDE BRINDISI VINCE A CANTU' COL PIGLIO DELLA GRANDE SQUADRA

Nella foto, capitan Andrea Zerini, uno dei match-winners della vittoria di Brindisi a Cantà

Brindisi ha dovuto vincerla due volte questa partita (103-100, dopo 1 suppl.) per portare a casa il risultato. E sì, perchè Zerini ha voluto giocare con le coronarie di tutti sbagliando due tiri liberi decisivi sull'87 pari. Ne bastava solo uno per vincere nei tempi regolamentari, ad appena 3" dalla fine della gara. Invece, Zerini e i suoi indomiti compagni di squadra hanno dovuto ricominciare daccapo, disputando l'overtime susseguente. Ma questa sera non c'era proprio storia. Era scritto ormai che Brindisi doveva passare indenne dal Mapooro Arena di Cucciago e portarsi a casa una splendida vittoria. Nel tempo supplementare, poi, Brindisi ha messo definitivamente sotto gli avversari con un parziale di 16-13 in cinque minuti. La legittimità della vittoria dell'Enel Basket Brindisi, per altro, è stata sancita dai cinque uomini in doppia cifra - Kadji 25 punti, Cournooh 20, Banks 19, Zerini 15 e Harris 11 - ma pure dai 7 punti di Scott, dai 5 di Marzaioli (ottimo l'esordio del ragazzo) e dai 4 di Gagic.

venerdì 30 ottobre 2015

BRINDISI VUOL TORNARE ALLA VITTORIA, MA CANTU' FARA' DI TUTTO PER IMPEDIRGLIELO

Nella foto, Kenny Kadji supera il sassarese Alexander

Neppure domani sera Scottie Reynolds sarà presente alla gara di Cantù, che varrà ufficialmente come anticipo della 5^ giornata di campionato. Il play americano è rimasto a Brindisi per proseguire le cure assegnategli dal medico sociale dottor Palaia per la guarigione del ginocchio infortunato. Come annuncia un odierno dispaccio societario, addirittura, domani sera, a partire dalle ore 18,30, Reynolds sarà presente presso il New Basket Store di Corso Garibaldi, in Brindisi, per mettersi a disposizione degli appassionati di basket e scambiare con loro due chiacchiere, scattare foto e autografare le speciali cartoline personalizzate, che verrano distribuite a tutti i presenti. Scottie potrebbe farcela a tornare in campo probabilmente per domenica prossima 8 novembre, ma l'ultima parola spetterà, come sempre, al medico sociale dottor Peppino Palaia.

lunedì 26 ottobre 2015

ANCHE A LAS PALMAS BRINDISI SARA' PRIVO DEL SUO REGISTA SCOTTIE REYNOLDS

Nella foto, Nemanja Milosevic, atteso da una prova di riscatto contro la squadra spagnola

Continua senza tregua il tour de force imboccato dall'Enel Basket Brindisi con il doppio impegno di campionato e di Euro Cup. Piero Bucchi ed i suoi giocatori saranno impegnati domani sera a Las Palmas contro la squadra spagnola del Gran Canaria, un team fortissimo, che è a punteggio pieno, dopo aver battuto nella prima giornata quel Le Mans che, sette giorni dopo, riuscì a sbancare il Pentassuglia facendo un gran figurone. Purtroppo per Bucchi ed i suoi giocatori, Brindisi dovrà fare a meno nuovamente di Scottie Reynolds, il cervello della squadra, l'uomo d'ordine che le conferiva quel gran carisma grazie al quale l'Enel Brindisi aveva superato con gran disinvoltura prima Bologna in casa e, la settimana dopo, la Dinamo Sassari nel Pala Serradimigni. Nulla da dire, davanti ad un infortunio serio come quello che ha colpito Reynolds, non c'è altro da fare che serrare le file e tirare avanti fino a quando il dottor Palaia non gli darà il benestare per il suo impiego in squadra.

sabato 24 ottobre 2015

TRENTO SBANCA CON PIENO MERITO IL PENTASSUGLIA, MA BRINDISI HA DOVUTO FARE A MENO DEL REGISTA TITOLARE

Nella foto, al tiro in sospensione Adrian Banks, il migliore dei suoi

Se la partita di questa sera tra Brindisi e Trento fosse durata all'infinito, siamo convinti che mai Brindisi sarebbe riuscita a riacchiappare gli avversari. Tanta era la voglia e la superiorità dei valori trentini, quanta si rilevava l'imprecisione nel tiro e la confusione della manovra da parte dei brindisini. Insomma, Trento ha vinto questa partita (81-71) con grandissimi meriti, gonfiati ancor più dalla scarsezza del gioco da parte degli avversari. Bucchi ha mischiato a lungo le carte per riportare in carreggiata la sua squadra, ma non c'è stato proprio niente da fare. Trento si è preso quei 10-12 punti di vantaggio, arrivando anche al +17, e non li ha mai mollati, tranne che nel 2° quarto, quando Brindisi ha rimontato fino al -4, sul punteggio di 19-23. Poi, non c'è più stata storia, perchè coach Buscaglia e i suoi giocatori sono stati più lucidi e precisi in ogni parte del campo.

venerdì 23 ottobre 2015

BRINDISI E TRENTO, DOMANI AL PENTASSUGLIA, GIOCHERANNO ENTRAMBE PER VINCERE

Nella foto, il bel jump di Adrian Banks contro Le Mans

Con la 4^ giornata di campionato di domani sera l'Enel Brindisi concluderà un vero e proprio tour de force che la porterà a disputare tre incontri nel giro di sette giorni: domenica scorsa a Sassari, mercoledì in casa con Le Mans, domani sera contro l'Aquila Trento. Una bella faticata per davvero, specie se si considera che, nel frattempo, si è infortunato Scottie Reynolds, il regista titolare della squadra, partito benissimo nelle prime tre partite, prima di prodursi un trauma distorsivo che gli ha impedito di finire la gara di Sassari e di saltare completamente quella dell'Euro Cup contro la squadra francese. A proposito di quella partita, va detto che, in casa brindisina, la sconfitta è stata accettata con molta serenità, vista la superiorità manifestata nell'occasione dagli avversari, contro un Brindisi appagato e ancora ebbro di quella splendida vittoria ottenuta in casa della squadra campione d'Italia. Soltanto nel finale della gara Brindisi ha ritrovato nerbo in difesa e precisione nel tiro, ma ormai era troppo tardi, visto che i transalpini erano diventati padroni della gara fin dalle prime battute.

mercoledì 21 ottobre 2015

BRINDISI VUOL VINCERE LA SUA PRIMA PARTITA IN EURO CUP CONTRO I FRANCESI DEL LE MANS

Nella foto, capitan Zerini indica ai compagni la strada da seguire anche il Coppa

Brindisi torna in campo stasera per onorare degnamente la propria partecipazione all'Euro Cup e lo farà ricevendo la presenza della squadra francese di Le Mans Sarthe. Nel primo turno, i transalpini hanno perduto in casa contro la fortissima squadra spagnola del Gran Canaria Herbalife, mentre l'Enel Brindisi ha perso di strettissima misura a Reggio Emilia. Si troveranno di fronte, quindi, sul parquet del Pentassuglia, due formazioni che cercano il primo successo in Coppa. La gara avrà inizio alle ore 20,45 e la società spera nella più larga partecipazione possibile della propria tifoseria, sia perchè vuole continuare anche in Coppa l'ottimo comportamento tenuto dalla squadra in campionato, sia perchè le farebbe assai comodo ottenere un buon incasso, che andrebbe a soddisfare il cassiere della società.

domenica 18 ottobre 2015

BRINDISI TRAVOLGE SASSARI IMPIETOSAMENTE E MIRA ANCHE PER QUEST'ANNO AI VERTICI DELLA CLASSIFICA

Nella foto, Kenny Kadji, il dominatore del confronto vinto da Brindisi su Sassari

Brindisi passa da Sassari come una rapidissima Freccia Rossa travolgendo letteralmente la squadra sarda, che stasera voleva festeggiare nuovamente il suo scudetto tricolore di campione d'Italia. E lo ha fatto con tutti i crismi della regolarità e della forza complessiva di squadra, di un gruppo di lavoro che sta crescendo di giorno in giorno in una maniera splendida e si sta ritrovando in una dimensione del tutto inaspettata e sorprendente. Che l'Enel Basket Brindisi fosse stata lì per lì per vincere mercoledì scorso a Reggio Emilia, perdendo per 82-79, dopo aver comandato il gioco per buoni 35', era già parso un motivo di grande rilievo e di giusta soddisfazione. Ma che Brindisi riuscisse addirittura a vincere a Sassari, beh, questo non lo aveva messo in conto quasi nessuno, non tanto per il valore intrinseco della squadra brindisina, quanto per le enormi capacità tecniche e complessive del team sardo, costruito anche per questo campionato con il proposito di rivincere lo scudetto.

sabato 17 ottobre 2015

SASSARI E BRINDISI NUOVAMENTE DI FRONTE PER LA TERZA DI CAMPIONATO

Nella foto, Kenny Kadji, ex di lusso, schiaccia prepotentemente contro Bologna

Si rinnova nuovamente, domani sera, nel Pala Serradimigni, il duello tra Sassari e Brindisi, due team assai vicini e affratellati dall'amicizia tra i rispettivi presidenti Sardara e Marino, ma pure dalla considerazione e dalla stima che i due tecnici Sacchetti e Bucchi nutrono uno per l'altro. Ogni volta che arriva questo evento si prepara una nuova battaglia, senza esclusione di colpi, per la voglia di entrambe di confrontarsi e di superarsi a vicenda. Domani sera, infatti, a rendere ancor più infuocato il confronto ci sarà la grossa novità dello scudetto tricolore, del quale la squadra sarda potrà fregiarsi nei confronti di Brindisi. D'altro canto, Marino, Bucchi e i giocatori avranno un motivo in più per battersi contro la squadra campione d'Italia con maggiore determinazione.

mercoledì 14 ottobre 2015

STASERA BRINDISI SFIDA REGGIO EMILIA PER IL PRIMO TURNO DI EURO CUP

Nella foto, Alexander Harris va a canestro contro Bologna

Cambia la cornice, ma non la sostanza. Questa sera, a distanza di pochi mesi, Reggio Emilia e Brindisi si troveranno nuovamente di fronte sul parquet reggiano del Pala Bigi, per dar vita al primo confronto di Euro Cup. Il campionato, per il momento, lo mettiamo da parte per dare spazio al basket europeo e per creare attorno alla nostra squadra quella ventata di fascino e di attrattività che soltanto questa dimensione riesce a dare. L'anno scorso, Brindisi fece il suo primo ingresso nella pallacanestro continentale uscendosene poi al terzo turno con molto onore e con un certo sussiego per essere stata eliminata dalla squadra francese del Nanterre, che poi vinse l'EuroChallenge. Quest'anno, il team bianco-azzurro fa un passo in avanti entrando in punta di piedi in quel torneo che rappresenta la seconda realtà d'Europa. E scusate se è poco, per una piccola realtà come quella brindisina.

domenica 11 ottobre 2015

UN BRINDISI A DUE FACCE SUPERA BRILLANTEMENTE LA VIRTUS BOLOGNA AL PENTASSUGLIA

Nella foto, Kenny Kadji, il grande match-winner di Brindisi-Bologna

In tanti anni di pallacanestro raramente avevo assistito a simili cambiamenti di scena e a "miracoli" impossibili del tipo di quello visto nella partita di oggi tra Brindisi e Bologna. Si pensi soltanto che, nell'intervallo della gara, si vedevano i tifosi brindisini rammaricati, più di qualcuno assai preoccupato, per aver visto fino a quel momento giocare "una squadra inesistente, se non proprio scadente". Insomma, si era visto un Brindisi seriamente incapace di attaccare (appena 27 punti in 20' giocati) una difesa mobilissima, aggressiva e attenta su tutti i movimenti d'attacco dettati da Reynolds, mentre poi, in difesa, risultava lento e poco aggressivo sulle iniziative d'attacco di Pittman e soci. Dal 16-13 in suo favore alla fine del 1° quarto, Brindisi era crollata letteralmente, con appena 11 punti segnati nel 2° quarto contro i 21 del Bologna. Si andava così al riposo col Bologna avanti di sette punti (27-34), ma soprattutto rivelatosi più squadra rispetto a Brindisi.

sabato 10 ottobre 2015

BRINDISI E BOLOGNA SARANNO DI FRONTE DOMANI ALL'ORA DI PRANZO

Il regista Scottie Reynolds, uomo-guida di Brindisi

L'Enel Basket Brindisi è ormai pronta per sostenere la gara d'esordio in campionato davanti al proprio pubblico. L'avversario non è proprio dei più facili, perchè la Virtus Bologna è squadra di rango e di grandissime tradizioni. Non per niente il suo palmarès è ricco di prodezze di ogni genere, tra scudetti tricolori, Coppe dei Campioni d'Europa e Coppe d'Italia. Per questa stagione il presidente Renato Villalta e il coach Giorgio Valli hanno pensato bene di confermare giocatori importanti, come Allan Ray, Abdul Gaddy, Valerio Mazzola, Simone Fontecchio e Gino Cuccarolo, ai quali poi hanno aggiunto un pivot importante come Dexter Pittman, che ha subito dimostrato il proprio, indubbio valore nella vittoriosa gara d'esordio contro la Reyer Venezia (69-65) di Carlo Recalcati. Si tratta, quindi, di un avversario solido e affiatato, contro il quale Brindisi dovrà soffrire per vincere.

venerdì 9 ottobre 2015

L'ENEL BASKET BRINDISI SI APPRESTA AD AFFRONTARE LA VIRTUS BOLOGNA A MEZZOGIORNO DI DOMENICA PROSSIMA

Nella foto, il logo che l'Enel Basket Brindisi diffonderà quest'anno nelle gare di Euro Cup

Con un dispaccio delle ore 17,56 di oggi, l'Ufficio Stampa della New Basket Brindisi ha comunicato il seguente messaggio: "Con profonda soddisfazione si comunica che per la storica partecipazione alla seconda competizione europea, lo spazio principale della divisa gara sarà destinato in forma gratuita al logo “Puglia”, d’intesa con la Regione. La New Basket Brindisi calca palcoscenici sportivi estremamente
prestigiosi sia nell’ambito nazionale che internazionale ed è onorata di poter promuovere la nostra straordinaria regione. Un ringraziamento particolare va al Presidente Michele Emiliano per aver voluto affidare anche alla New Basket Brindisi questo ruolo, riconoscendo gli sforzi compiuti in questi anni per il raggiungimento di così importanti risultati sportivi".

domenica 4 ottobre 2015

UN BRINDISI SCIUPONE NEL FINALE DELLA GARA SI FA SOTTRARRE LA VITTORIA DA UN BUON PISTOIA

Nella foto, Banks e Reynolds si divertono a veder giocare i compagni

In tutta sincerità voglio dire che non mi aspettavo di vedere l'Enel Basket Brindisi così ingenua, altalenante nel rendimento, lenta e inconsistente sotto i tabelloni. Nello stesso tempo, però, insieme ai vari difetti, ho pure visto più di qualche buon pregio, in particolare per quanto riguarda gli esterni. Brindisi ha giocato a sprazzi e questo è pure normale che accada, visto che siamo soltanto alla gara d'esordio. Ma beccare un 12-0 di parziale nel primo quarto è proprio da polli, soprattutto poi quando vedi i tuoi giocatori scivolare sul parquet nel corso di tutta la partita. Ma cosa avevano calpestato prima di scendere in campo? E' possibile che oggi si vedano ancora dei fenomeni di questo genere e non si sia poi riusciti a rimediare, visto che la squadra ha perso almeno 4-5 palloni a causa di scivolamenti vari, l'ultimo dei quali sul pallone che ha permesso a Filloy di fissare il risultato finale sull'85-78?

sabato 3 ottobre 2015

DOMANI SERA, A PISTOIA, L'ENEL BASKET BRINDISI VUOL FAR VALERE ANCORA UNA VOLTA LA TRADIZIONE VITTORIOSA

Nella foto, il nuovo quintetto di partenza di Brindisi, con Banks, Kadji, Gagic, Scott e Reynolds 

Mancano soltanto poche ore all'esordio dell'Enel Basket Brindisi nel suo quinto campionato di Lega A. Alle 18,15 di domani sera, sul parquet pistoiese del Pala Carrara, Pistoia e Brindisi si affronteranno ancora una volta con obiettivi ormai conclamati e comunque ambiziosi. Pistoia, infatti, vuol fare di tutto per classificarsi tra le prime otto squadre, confermando l'obiettivo dello scorso campionato. Per questo motivo si è avvalsa della scelta tecnica di Vincenzino Esposito, il celebre "El Diablo", al suo secondo anno di head-coach dopo la bella e contrastata esperienza di Caserta.
Brindisi, dal canto suo, mira a far meglio di quanto compiuto nella scorsa stagione, con il sesto posto in campionato, che le è valso la partecipazione ai play-off, ma pure la qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia e ai quarti di finale dell'EuroChallenge.