venerdì 3 luglio 2015

DURAND SCOTT E' LA NUOVA GUARDIA-ALA DELL'ENEL BASKET BRINDISI

Durand Scott ai tempi dell'università con la squadra di Miami Hurricanes

Dopo l’acquisto di Nemanja Milosevic,  l’Enel Basket Brindisi ha messo a segno il secondo colpo della nuova stagione sportiva. Con il dispaccio delle ore 10,26 di questa mattina, l’Ufficio Stampa della società di contrada Masseriola ha comunicato d’aver ingaggiato il giocatore Durand Christopher Scott, nato il 22 febbraio 1990 a New York (Usa), di passaporto giamaicano, ruolo guardia-ala, statura cm. 196, peso kg. 92. Nei suoi 4 anni di college (2009-2013) Scott ha giocato con i Miami Hurricanes, con i quali, durante il suo primo anno,  ha realizzato 10,3 punti, 4 rimbalzi, 3,4 assist e 1,2 palle recuperate, di media-partita. Queste statistiche gli hanno fatto guadagnare la nomina nel miglior quintetto rookie della sua conference. Nei 3 anni successivi, egli ottiene vari riconoscimenti personali (miglior quintetto difensivo, miglior difensore e miglior quintetto della conference), permettendo alla sua squadra di vincere la regular season e la propria conference ed a raggiungere le Sweet Sixteen. La carriera da  professionista inizia in Spagna nell'Obraidoro (2013-2014) e prosegue in Israele nell'Hapoel Tel Aviv (2014-2015), dove raggiunge i quarti di finale-playoff con queste medie: 15,2 punti, 4,5 rimbalzi, 2,2 assist e 1,5 palle recuperate.
Durand Scott è un giocatore che unisce quantità a qualità, che sa crearsi il tiro in uno contro uno, è aggressivo ai rimbalzi offensivi ed efficace anche nel tiro dai 3 punti; inoltre, ha nella difesa la sua qualità migliore. Grazie alla taglia fisica e alla cattiveria agonistica, poi, egli riesce a difendere bene sui ruoli che vanno dal playmaker all'ala forte. Scott andrà così a ricoprire il ruolo che due stagioni fa era di Folarin Campbell e in quella scorsa di Elston Turner.
Intanto, il mercato dell'Enel Basket Brindisi continua ad essere piuttosto rovente. Andrea Zerini potrebbe forse restare a Brindisi. Il suo contratto è scaduto il 30 giugno, ma, per quanto se ne sa, il giocatore non sarebbe intenzionato ad andar via e potrebbe pure accettare la nuova proposta fattagli dalla società. A Brindisi interessa pure l'italiano Giancarlo Ferrero per il ruolo di guardia-ala, già visto a Brindisi con il Casale Monferrato ai tempi della serie A/2. Zerini e Ferrero andrebbero così a rafforzare il gruppo degli italiani, che è stato depauperato dalla partenza di capitan Bulleri, tornato a Treviso, e dello stesso Zerini, mentre David Cournooh è rimasto, al momento, da solo a comporre la schiera dei giocatori indigeni.



Nessun commento:

Posta un commento