mercoledì 29 luglio 2015

BRINDISI FARA' IL SUO ESORDIO IN CAMPIONATO PARTENDO DA PISTOIA

Ecco, qui di seguito, la foto della 1^ giornata del campionato di Lega A di pallacanestro

Comincerà a Pistoia, allora, il campionato 2015-16 dell'Enel Basket Brindisi, il quarto consecutivo dopo il suo ritorno in Lega A. Domenica 4 ottobre, quindi, si andrà in trasferta sul campo di gioco di una squadra che, nelle ultime tre partite, ha perso sempre in casa contro Brindisi. Già nell'anno della promozione dalla serie A/2, nel 2012,  Brindisi andò a vincere la partita decisiva, gara-4 dei play-off, sul parquet pistoiese, trascinata dagli americani Renfroe, Gibson e Callahan.
Dopo due stagioni di intervallo, quando Pistoia risalì in A/1, Brindisi ritornò vittoriosa dalla città toscana per 75-65 il 30 marzo 2014. Successo che la squadra di Piero Bucchi ha ripetuto pari pari il 14 dicembre dello scorso anno sbancando per 83-70 il Pala Carrara e lasciando basiti ancora una volta Paolino Moretti e i suoi prodi. Nel prossimo campionato, Moretti non ci sarà più, sostituito da Vincenzino Esposito, "El Diablo" casertano, che si è guadagnato i galloni di head-coach di una squadra di Lega A dopo la splendida, sia pure sfortunata, galoppata verso la salvezza della sua Caserta, sfuggita nella gara fino all'ultimo sangue di Pesaro. Per la prima volta, nella sua giovanissima carriera di allenatore, Esposito partirà con Pistoia fin dalla gara d'esordio, al contrario di Piero Bucchi, che da poco ha superato le 600 partite in Lega A e vanta un curriculum di tutto rispetto. Brindisi esordirà, poi, in casa contro Bologna e, successivamente, andrà a far visita al Sassari campione d'Italia.
Ma di tempo per parlare di questo confronto ce n'è ancora tanto. Le due squadre si stanno appena adesso formando e i tecnici stanno cercando di trovare la chimica giusta per assemblare nel migliore dei modi i rispettivi roster. Brindisi è impegnatissima nel trovare sul mercato l'uomo adatto per sostituire Ced Simmons, al quale - stando alle ultime notizie - essa avrebbe deciso di rinunziare, stante la sua situazione non proprio ottimale dal punto di vista fisico. Si è parlato dell'ex avellinese Oderah Anosike, ma è una trattativa difficile da concludere, poichè ci sarebbero dei motivi caratteriali a renderne difficile il passaggio a Brindisi, dopo che la società di contrada Masseriola ha già ingaggiato Adrian Banks. Comunque, tutto è ancora possibile e Giuliani sta lì con le antenne sollevate di una decina di metri per sperare di cogliere il momento opportuno per portare a Brindisi un pivot di buon valore, che il presidente Marino ha definito "un combattente del tipo di Shane Lawal", colui che ha portato Sassari alla conquista del suo primo scudetto tricolore. Staremo a vedere chi prenderà il posto di James Mays.
Non ci resta che attenderne il nome, sicuri che la triade composta da Marino, Bucchi e Giuliani sarà in grado questa volta di portare a Brindisi un giocatore che potrà fare la differenza.


Nessun commento:

Posta un commento