lunedì 22 giugno 2015

"CINCIA" E "POLO" PORTANO REGGIO EMILIA A UN PASSO DALLO SCUDETTO, MA SASSARI NON INTENDE ANCORA DARSI PER VINTA

Andrea Cinciarini e Achille Polonara portano Reggio Emilia al 3-2 su Sassari

Reggio Emilia si è portata a casa la vittoria (71-67) in gara-5 aggiudicandosi così il piccolo, ma assai importante vantaggio del 3-2 su una Sassari mai doma e combattiva, che ha tenuto testa validamente alla squadra rivale fino ai secondi finali. Questa volta Dyson non è stato capace di compiere il miracolo di sabato scorso e Sassari ha dovuto chinare il capo rimandando a mercoledì il discorso con la vittoria, quando tornerà a giocare nel suo palasport. Reggio Emilia, però, stasera ha acquisito il doppio vantaggio del match-point, che le consentirà di arrivare comunque alla finalissima in casa sua, pur se non dovesse farcela in gara-6. Non è un vantaggio da poco, perchè, a differenza di Sassari, che non potrà sbagliare fra 48 ore, essa potrà giocare con l'animo sgombro dalle paure e con il vantaggio di giocarsi le proprie carte con maggiore tranquillità. Ancora una volta abbiamo potuto gustare una grande pallacanestro, giocata alla pari da Reggio Emilia e Sassari, pur se ai padroni di casa è venuto a mancare per infortunio nella ripresa proprio il suo uomo migliore, quel Darius Lavrinovic che aveva dato un buon vantaggio sotto canestro ai propri compagni.
Comunque, va detto che il giovane Cervi ha saputo sostituirsi al più esperto compagno giocando una buona partita, chiudendola nel finale con un ottimo tap-in su tiro sbagliato da Kaukenas. Questa volta, però, vogliamo dedicare la copertina di questa nota a due giocatori italiani, Achille Polonara e Andrea Cinciarini, uomini di punta sia nella propria squadra di campionato che nella nazionale azzurra. E va detto che, con tanti stranieri presenti in Lega A, è quasi raro che si possa concedere il proscenio a due ragazzi italiani, bravi, esperti e ricchi di talento. Polonara e Cinciarini hanno la possibilità di esprimersi al meglio delle proprie capacità soprattutto perchè la società e il tecnico Menetti hanno puntato apertamente su di loro con ottimi risultati. Sono stati proprio loro due a far chiudere vittoriosamente il confronto in favore di Reggio Emilia: Cinciarini, mettendo dentro quattro tiri liberi determinanti nei secondi finali, e Polonara, perchè ha lavorato benissimo in difesa e al rimbalzo, mettendo dentro pure palloni decisivi in attacco.
Come detto già, si tornerà in campo tra poco meno di 48 ore, con l'obbligo assoluto per Sassari di aggiudicarsi gara-6 portando così l'equilibrio del confronto sul 3-3. Ma non va dimenticato che Reggio Emilia giocherà per la vittoria della gara: in tal caso, vincerebbe già da mercoledì sera il suo primo scudetto di Campione d'Italia.

Nessun commento:

Posta un commento