sabato 18 aprile 2015

SERENA WILLIAMS E SARA ERRANI PORTANO ITALIA E STATI UNITI SUL PUNTEGGIO DI 1-1 ALLA FINE DELLA 1^ GIORNATA

Serena Williams, la n. 1 del tennis mondiale WTA

Ha impiegato soltanto un set, Serenona Williams, per capire in qual modo dovesse giocare contro la 23enne Camila Giorgi, della quale si era detta curiosa di vederla all'opera sul campo da tennis del C.T.Brindisi. Infatti, nel primo set, terminato 7/6 per la Williams dopo oltre un'ora di gioco frenetico e interessante, la 33enne atleta statunitense ha dovuto sudare moltissimo per tenere a freno la forza e l'esuberanza della Giorgi, autrice di una bellissima frazione. Nel secondo set, poi, la Williams ha messo la freccia e per Camila non c'è più stato scampo, con il 6/2 finale. Resta, comunque, la bella impressione destata dalla Giorgi al suo primo contatto con la Federation Cup.
Tutto facile, invece, per Sara Errani, che ha regolato con un severo 6/1, 6/2 le velleità della giovane e inesperta Lauren Davis, apparsa quasi come una principiante al confronto con la sua compagna di squadra n. 1 del mondo. Dopo aver visto la Davis, crediamo possibile, se non proprio probabile, che l'Italia del tennis riesca a far sua la Fed Cup per 3-2 puntando sul buon doppio che Barazzutti potrà schierare, questa volta con la Pennetta in campo.
Potrebbe essere assai probabile, infatti, che Flavia venga schierata nel secondo singolare contro la Davis per arrivare al doppio sul punteggio di 2-2, dopo la quasi certa vittoria di Serena sulla Errani e della Pennetta sulla Davis. Il doppio azzurro più probabile appare quello della giovane Knapp accanto a Flavia, come avrebbe lasciato intendere Barazzutti.
Insomma, la grandissima Williams potrebbe non bastare, da sola, ad annullare la maggiore completezza di squadra dell'Italia. Ma domani vedremo cosa accadrà sul campo, sperando che alla fine la vittoria possa premiare l'Italia con la conquista della quinta Federation Cup.

Nessun commento:

Posta un commento