venerdì 13 febbraio 2015

BRINDISI RAFFORZA LA SOCIETA' E PUNTA ALLA VITTORIA SU TRENTO DI DOMANI SERA

Nella foto, i soci Marino, Carparelli e Marinò insieme con Bucchi e Giuliani

"L'Ufficio Stampa della società New Basket Brindisi SpA comunica che con assemblea straordinaria dei soci del 19 gennaio 2015 è stato deliberato l'aumento del capitale sociale. Nell’occasione, con la sottoscrizione delle nuove azioni, hanno riaffermato la loro adesione in qualità di Soci i signori Fernando Marino, Giuseppe Marinò, Nicola Carparelli, Carmelo De Nitto. C'è da tenerr presente anche la riconferma da parte del socio Giuseppe Vetrugno e dell’ingresso dell’Associazione “Brindisi Vola a Canestro”. Con tale compagine si rafforza lo spirito di collaborazione per sostenere una squadra che occupa stabilmente i vertici della pallacanestro italiana". Fin qui il comunicato stampa emesso dalla società brindisina. La novità più interessante di tale  dispaccio è proprio l'ingresso di questa Associazione "Brindisi Vola a Canestro", composta da diversi soci che sono, prima di tutto, ferventi tifosi della squadra. Questo sodalizio non è sorto oggi, ma è in piedi già dall'estate scorsa, composto da un buon numero di giovani imprenditori e rappresentato ufficialmente da Franco Tomei. A tale interessante e promettente situazione si è giunti soprattutto grazie al buon lavoro di proselitismo sviluppato nei mesi scorsi dal presidente Marino, che ha cercato di allargare sempre di più la composizione societaria con l'ingresso di nuovi soci.
Intanto, nel tardo pomeriggio odierno, l'Enel Basket Brindisi raggiungerà Trento, dove, domani sera, sosterrà il confronto con l'Aquila Trento nell'anticipo della 19^ giornata di campionato. La squadra di Piero Bucchi ha fatto ritorno dalla lunga e faticosa trasferta in Kazakistan, terminata con la sconfitta subita dall'Astana dopo aver lottato ad armi pari per oltre una trentina di minuti. Soltanto la migliore freschezza atletica degli avversari e il talento del playmaker americano Johnson hanno creato il varco decisivo regalando con pieno merito il successo ai kazaki. Brindisi, tuttavia, ha salvato la differenza canestri per un solo punto: il che significa che, in caso di arrivo a parità di punti con l'Astana, Brindisi potrà far valere la sua migliore differenza canestri.
Domani sera si vedrà se la squadra di Bucchi sarà riuscita a recuperare le energie occorrenti per battersi con la matricola terribile Aquila Trento, che rappresenta certamente una delle squadre-rivelazione del campionato. Infatti, Trento è staccata di appena quattro punti in classifica da Brindisi e lo scontro di domani sera potrà determinare una situazione più favorevole ai trentini se questi riuscissero a battere la squadra ospite. I punti di forza del Trento sono il fuoriclasse all-around Tony Mitchell, ma pure i due lunghi Josh Owens e Jamarr Sanders, ai quali assai spesso si aggiunge pure il giovane pivot azzurro Davide Pascolo. Brindisi dovrà stare assai attenta a non sbagliare l'approccio iniziale alla partita, perchè, in casa sua, Trento è capace di suonarle anche alle squadre più forti, come ha già dimostrato con Sassari e in altre situazioni.
A dirigere questa partita - che per Brindisi sarà la n. 500 della sua storia nei campionati di vertice - sono stati designati gli arbitri Lanzarini, Vicino e Ranaudo. La partita avrà inizio alle ore 20,30 di domani sera e verrà ripresa in diretta streaming da Gazzetta.it.

Nessun commento:

Posta un commento