lunedì 19 gennaio 2015

IN BELGIO L'ENEL BASKET BRINDISI CERCHERA' LA VITTORIA PER POI RIPARTIRE IN CAMPIONATO

James Mays  schiaccia in campionato contro Roma

Alle ore 20,30 di domani sera, Okapi Aalstar ed Enel Basket Brindisi saranno di fronte per la 2^ gara delle Last 16 di EuroChallenge. La squadra belga è fortemente motivata dalla necessità di dover ad ogni costo vincere per annullare i pesanti risvolti della durissima sconfitta subita nella gara d'esordio (60-93) in Romania. D'altro canto, Brindisi non intende affatto starsene con le mani in mano a veder giocare l'Aalstar. Bucchi ed i suoi accoliti, proprio ora che hanno individuato probabilmente nella squadra belga l'anello debole della catena, cercheranno sicuramente di cogliere l'occasione opportuna per darle la mazzata definitiva ed estrometterla subito dai giochi per la qualificazione alla successiva fase. La durissima sconfitta interna subita in campionato da Reggio Emilia ha imposto immediati riscontri consigliando la squadra bianco-azzurra a fare un bel bagno di umiltà e a rivedere un po' più attentamente determinati obiettivi che forse erano stati giudicati non proprio nella maniera più giusta e opportuna, probabilmente con una sopravvalutazione forse accentuata di un paio di giocatori. Coach Bucchi aveva deciso di prender tempo e di valutare con maggiore freddezza alcune situazioni all'interno della squadra che forse avevano bisogno di essere meglio esaminate.
La franca vittoria in Coppa Europa sull'Astana aveva per fortuna avuto il merito di riportare fiducia e tranquillità in tutto l'ambiente, dando così modo alla squadra di lavorare intensamente per un'intera settimana, pur se Bucchi ha dovuto fare a meno per un paio di giorni delle due guardie titolari Pullen e Denmon, convocati per far parte dell'All Star Game di Verona di sabato scorso. E' auspicabile che domani sera Brindisi riesca a superare positivamente l'ostacolo belga, in modo da rientrare poi a casa senza danni, al fine di prepararsi nel migliore dei modi per la delicata trasferta di Pesaro.
Vincere domenica sera all'Adriatic Arena sarebbe il migliore risultato possibile per ripartire nel girone di ritorno e affrontare con grande entusiasmo la seconda parte del campionato.

3 commenti:

  1. Continuo a tifare per i due punti in campionato, pochi sporchi e cattivi ma sempre un altro mattone verso il secondo obiettivo di stagione, che è poi il più importante: fa play di nome e offs di cognome... tutto il resto lo reputo abbastanza relativo.
    Prima regola del gioco: dall'Europa vediamo di tornare con qualche energia risparmiata..

    RispondiElimina
  2. Convengo pienamente con quanto hai scritto. La coppa europea deve fare da corollario al campionato, non dev'essere trasformata in un ostacolo.

    RispondiElimina
  3. Mi fa molto piacere che Lei condivida il mio pensiero. Tra l'altro in Europa farei giocare qualche ragazzino che ha bisogno di fare esperienza. Si cresce anche così. E noi non abbiamo una panchina così lunga da mirare a troppi obiettivi di altissimo livello. Cerchiamo di essere pragmatici...

    RispondiElimina