venerdì 5 dicembre 2014

BRINDISI VUOL VINCERE PER DARE CONTINUITA' ALLA PROPRIA CLASSIFICA, VARESE NON VUOLE PERDERE LA 7^ GARA CONSECUTIVA

Monumentale la stoppata di Simmons sul canturino Johnson-Odom

Fra poco più di 24 ore l'Enel Basket Brindisi tornerà nuovamente in campo per ribadire ancora una volta il proprio diritto ad entrare a far parte stabilmente del ristretto numero delle squadre più forti del campionato di Lega A. E dovrà farlo contro l'Openjobmetis Varese di Gianmarco Pozzecco, un ex grande giocatore di questa stessa squadra, passato in appena due anni dal campo di gioco direttamente alla panchina, prima a Capo d'Orlando e da quest'anno alla gloriosa società varesina. Il Poz - come comunemente veniva chiamato da giocatore, un po' testa matta, giuliano d'origine - ha messo su una buona squadra, ma sta avendo una serie di contrattempi incredibili, tanto è vero che ha perso la strada che porta alla vittoria da ben sei partite, dopo aver vinto brillantemente le prime due. Che Pozzecco sia bravo anche come allenatore tutti lo dicono, ma dicono pure che è un pò matto, come ha fatto vedere di recente nel derby con Milano, facendosi espellere dal campo per improperi nei confronti degli arbitri e strappandosi la camicia per reazione nei loro confronti. Da questo episodio è scaturito un doppio turno di squalifica, che terminerà proprio dopo la gara di Brindisi. Se la Lega oggi non gli condonerà il secondo turno di squalifica, il Poz dovrà vedersi la partita dalla tribuna e da lì potrà indirizzare le direttive ai propri giocatori.
Brindisi dovrà stare assai attenta alla prevedibile reazione e alla grandissima voglia di riscatto che anima i varesini. Tra l'altro, in questa squadra giocano pure gli ex brindisini Diawara e Callahan, che stanno disputando un buon campionato. Conoscendoli entrambi come ottimi agonisti, ci sarà da giurare che terranno molto a ben figurare contro la loro vecchia squadra.
Brindisi è in serie positiva da tre partite, due delle quali in campionato contro Bologna e Cantù, con l'intermezzo settimanale della gara di Coppa Europa con gli olandesi di Hertogenbosch. Specie nelle ultime due prestazioni si è potuto notare che Brindisi è in chiara ed evidente crescita sia per l'aspetto tecnico che per quello comportamentale. Simmons e Mays, con l'aiuto di Pullen e degli altri compagni di squadra, stanno entrando sempre più e meglio nei giochi di squadra, visto che coach Bucchi ha studiato per loro movimenti importanti per attuare il p&r, ma pure per i giochi a due. Contro gli olandesi, mercoledì sera, i due centri sono andati spesso e volentieri a canestro sugli splendidi assist dei compagni. Insieme ai pivot, tuttavia, si è pure visto quanto sia  efficace il tiro di Denmon e di Turner, in particolare quando vengono liberati per il tiro perimetrale, oltre che per il gioco in transizione. Insomma, questa partita con Varese sta assumendo sempre più l'aspetto di una prova d'esame veramente importante per l'immediato futuro dell'Enel Basket Brindisi.
Dirigeranno la partita tra Brindisi e Varese gli arbitri Sabetta, Filippini e Aronne. Palla a due alle ore 20,30 e ripresa diretta in streaming della gara, come già sabato scorso, su Gazzetta.it

Nessun commento:

Posta un commento