domenica 28 dicembre 2014

AVELLINO E BRINDISI DOMANI SI CONTENDERANNO LA VITTORIA, DAVANTI ALLE TELECAMERE DI RAISPORT UNO

Nella foto di Brindisi Basket City, James Mays è ripreso in un bel jump contro Roma

Il bel percorso compiuto dopo 12 giornate di campionato dall'Enel Basket Brindisi - 4° posto in classifica, con 8 vittorie e 4 sconfitte, miglior difesa del campionato con 70.8 punti subiti - comincia ad interessare assai da vicino i media nazionali, che stanno dedicando sempre più spazio alla squadra di Piero Bucchi. Anche la Rai si è posta su questa linea, specie dopo aver visto un aumento davvero considerevole degli ascolti per le partite di basket. Di questo dato può andar fiero soprattutto il presidente di Lega A, il brindisino Fernando Marino, il quale aveva posto tra i suoi primi obiettivi da raggiungere proprio quello di migliorare la qualità della comunicazione da parte di Lega A. Sta di fatto che, dopo aver mandato la telecronaca di Brindisi-Roma appena due giorni fa dal Palasport Pentassuglia, domani sera Brindisi sarà nuovamente presente sui teleschermi di Radiosport 1 nella trasferta di Avellino, dove la squadra di Bucchi si giocherà buona parte delle proprie chances di qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia.
Ad Avellino, domani sera, si giocherà in anticipo sul programma della 13^ giornata: infatti, la gara si disputerà alle ore 19,30 proprio per consentire il collegamento diretto con Raisport 1. Si prevede il tutto esaurito al Palasport Del Mauro per il confronto tra Avellino e Brindisi, per il quale ci sarà in palio un posto per Desio, dove in febbraio si svolgeranno le Finali di Coppa Italia. Per avere la certezza della qualificazione, Brindisi deve conquistare altri due punti nelle prossime tre partite, mentre Avellino dovrà cercare di farne quattro, avendo due punti in meno rispetto a Brindisi. Comunque vada il risultato finale, è certo che si assisterà ad una gara combattutissima, incerta fino alla fine dei 40', vista la forza e la qualità che le due squadre potranno mettere in campo. Avellino e Brindisi hanno pure a disposizione una panchina lunghissima, che darà la possibilità ai due tecnici di utilizzare tutti e dieci i giocatori del roster. Se Brindisi potrà vantare una migliore compattezza difensiva e un potenziale offensivo leggermente migliore, Avellino si può fregiare del miglior rimbalzista del campionato, quell'Anosike che tira giù oltre 12 carambole a partita, proprio davanti al brindisino Delroy James, che lo segue a ruota con 9,3 rebounds. Questa sfida tra i due migliori rimbalzisti del campionato rappresenterà domani sera il piatto forte della partita. Ma saranno tanti altri, comunque, gli aspetti tecnico-tattici di questa partita, che la impreziosiranno a dismisura: oltre ai duelli individuali, come quelli tra i registi Gaines e Pullen o tra i pivot Anosike e Mays, per non dire poi quello tra le ali forti Harper e James, tutto da vedere sarà il confronto tra i due tecnici Vitucci e Bucchi, i quali, con le proprie scelte tattiche, potranno indirizzare in un senso o nell'altro l'esito finale della partita.
Data la vicinanza della sede di Avellino, si prevede per domani un bell'esodo da Brindisi da parte di almeno 250-300 persone, che vorranno assistere a questa gara, soprattutto dopo aver apprezzato la bellissima vittoria di venerdì scorso su Roma.
Saranno Gianluca Mattioli, Manuel Mazzoni e Denis Borgioni i tre arbitri designati alla direzione di questa gara.

Nessun commento:

Posta un commento