mercoledì 12 novembre 2014

BRINDISI FARA' STASERA IL SUO ESORDIO CASALINGO EUROPEO CONTRO GLI SVEDESI DEL SODERTALJE



Stasera l'Enel Basket Brindisi dovrà necessariamente vincere contro gli svedesi del Sodertalje Kings per avere un buon futuro in Eurochallenge. Nella gara di andata, Brindisi aveva perso di soli due punti (69-71) in Olanda, dopo aver disputato una partita a due facce, che, comunque, aveva posto in chiara evidenza pregi e difetti della squadra di Piero Bucchi. Davanti al proprio pubblico, questa sera, a partire dalle ore 20,45, Bulleri e i suoi compagni dovranno cercare subito i ritmi e le cadenze giusti per mettere in grosse difficoltà gli avversari, che sono certamente una buona squadra, tanto è vero che dopo nove gare di campionato i Kings si trovano da soli in testa alla classifica del campionato svedese. Brindisi avrà ancora una volta il grave handicap di dover giocare senza il suo pivot. Sabato mattina, Marino e Giuliani avevano fatto firmare il contratto a Cedric Simmons sperando che bastasse per farlo scendere in campo questa sera al posto di Mays, che non si è ancora ripreso dall'infortunio. Purtroppo, non è bastato a metterlo in regola sul piano amministrativo, poichè il regolamento di Eurochallenge prevede che debbano trascorrere almeno 72 ore tra il momento dell'apposizione della firma e quello della presentazione del contratto.
E così Ivanov e Zerini dovranno fare ancora una volta gli straordinari per assicurare alla squadra il massimo apporto di difesa e attacco, possibilmente arricchito di una buona quantità di rimbalzi e di punti, come hanno saputo fare domenica sera contro Venezia. Se Brindisi riuscirà a trovare subito la giusta aggressività in difesa e una buona continuità d'azione in attacco, è assai probabile che riesca ad uscire vittoriosa da questo duro confronto dal Pentassuglia, nel quale si prevede una buona partecipazione di pubblico, visto che la prevendita dei biglietti è stata abbastanza soddisfacente. Intanto, dalla sede di contrada Masseriola arrivano notizie sempre più insistenti sul probabile arrivo a Brindisi di Jacob Pullen, un play-guardia di ottimo livello, che ha già giocato in Italia, prima a Biella e, poi, nello scorso campionato, a Bologna con la Virtus. Il suo eventuale arrivo escluderebbe certamente Sek Henry, un play che non ha affatto convinto le aspettative di società e tifosi.

Nessun commento:

Posta un commento