venerdì 3 ottobre 2014

A SASSARI, BRINDISI FARA' IL SUO ESORDIO IN SUPERCOPPA CONTRO I CAMPIONI D'ITALIA DI MILANO

Il presidente di Lega A, Nando Marino, in compagnia del presidente della FIP, Gianni Petrucci

Domani sera, con l'esordio in Supercoppa italiana nel Pala Serradimigni sassarese, si compirà l'ultimo dei grandi risultati ottenuti nel corso dell'ultima stagione da parte dell'Enel Basket Brindisi. Dopo il titolo di Campione d'Inverno, dopo la lunghissima presenza al 1° posto della classifica, dopo la partecipazione alle Final Four di Coppa Italia a Milano, dopo la qualificazione ai play-off per lo scudetto grazie al 5° posto assoluto ottenuto in campionato, e, dulcis in fundo, dopo la qualificazione all'EuroChallenge, domani sarà la volta della partecipazione a questa Supercoppa italiana, alla quale Brindisi accede insieme a Milano, Sassari e Roma. E proprio contro l'Emporio Armani Milano, vincitrice dello scudetto tricolore, Brindisi farà il suo esordio assoluto in questa manifestazione nella prima delle due semifinali, che si disputerà a partire dalle ore 18:00 e verrà irradiata in diretta televisiva su Raisport 2. Per i tanti sostenitori dell'Enel Brindisi questa sarà una splendida occasione per poter seguire da vicino le fasi di questa partita, che, comunque vada, rappresenterà la consacrazione definitiva del basket brindisino ad altissimo livello.
A differenza delle altre tre contendenti, infatti, la squadra di Piero Bucchi ha potuto sostenere una preparazione fisico-tecnica alquanto precaria, a causa delle pochissime partite disputate, appena sette, ma pure perchè la squadra ha dovuto segnare il passo per l'assenza del suo capitano, Massimo Bulleri, che soltanto adesso sta recuperando la migliore condizione atletica dopo l'operazione al ginocchio subita a metà dello scorso campionato. Se, poi, a questa dura disavventura si aggiunge pure il ritardato inserimento dell'ultimo arrivato alla corte di Bucchi, l'ex pesarese Elston Turner, allora si avrà il quadro completo della situazione di assoluta precarietà vissuta da Bucchi e dai suoi uomini.
Comunque sia, in casa brindisina non si ha l'abitudine di piangere sul latte versato, anzi le difficoltà hanno sempre stimolato l'orgoglio e la voglia matta di far bene di tutti i componenti societari. Vorrà dire che, ancora per quest'anno, Brindisi avrà una partenza ad handicap e i dirigenti, con il presidente Nando Marino in testa, hanno già deciso che dal prossimo campionato Brindisi andrà a svolgere la preparazione estiva in una località esterna alla città, possibilmente in montagna.
Tornando a Sassari ed all'esordio di domani sera con Milano, da parte di Bucchi e dei suoi giocatori si è certi che vi sarà il massimo impegno, ma si è pure certi che a lungo andare la squadra potrebbe risentire nel finale la mancanza di spinta nelle gambe. Tra le particolarità singolari di questa partita, c'è da mettere l'uscita ufficiale di Nando Marino in qualità di Presidente della Lega A, insieme a quella della presenza in campo, come avversari, dei due fratelli James: Shaun per Milano e Delroy per Brindisi.

Nessun commento:

Posta un commento