lunedì 1 settembre 2014

L'ENEL BASKET BRINDISI PRENDE IN PROVA CAMERON AYERS PER IL RUOLO DI ALA PURA

Cameron Ayers

L’Enel Brindisi ha ingaggiato in prova Cameron Ayers, un rookye di talento, proveniente dalla Bucknell University, per il ruolo di ala piccola. Lo hanno confermato oggi pomeriggio in conferenza stampa il presidente dell’Enel Basket Brindisi Fernando Marino e il general manager Alessandro Giuliani. “Non è detto che sia lui, ma anche che non sia lui il tassello mancante”, ha dichiarato subito dopo Marino, che poi ha proseguito ancora: “Nel ruolo di 3 non vogliamo sbagliare. Vogliamo presentarci in grande spolvero alla supercoppa italiana. Potremmo anche tesserare un giocatore a tempo determinato per la supercoppa e/o per l’inizio del campionato. Potrebbe arrivare anche un giovane lungo italiano che potrebbe rimanere qui nel corso dell’anno, ma che ora è in trattativa con una squadra di B2. Ho chiesto a Bucchi e Giuliani di comporre una squadra fatta di uomini che danno sempre il 100%. Mi gratifica sentire parlare di Brindisi come di una big del campionato. Obiettivi dell’anno prossimo: nessun giocatore ha firmato il premio salvezza. Nessuno verrà qui a vivacchiare. Difficile ripetere quello fatto l’anno scorso, ma vogliamo ben figurare ed essere tra le prime otto squadre alla fine dell’andata,  centrare i playoff e magari superare un turno".
Poi, è stata la volta del “giemme” Giuliani., che ha così esordito: “Ayers è un rookie che abbiamo seguito anche in summer league. È un figlio d’arte, un ragazzo che sa fare molte cose. Arriverà fra due ore e da domani dopo le visite mediche sarà a disposizione di Bucchi. Abbiamo individuato già giocatori che ci piacciono che magari hanno iniziato i training camp in NBA, ma che in seguito potranno essere tagliati”.
Marino ha poi presentato il programma ufficiale della 4^ edizione del “Memorial Pentassuglia”, che si terrà a Brindisi venerdì 19 e sabato 20 settembre. Insieme al Brindisi vi prenderanno parte il Banco di Sardegna Sassari, la Pasta Reggia Caserta e la squadra israeliana del Bnei Herliya. Sarà così la prima volta che a questo torneo, intitolato a big Elio, prenderà parte anche una squadra straniera.
Ringraziamo i colleghi di Mismatch, che, tramite il loro ottimo servizio-live dalla sala stampa del palasport Pentassuglia, ci hanno consentito di offrire ai nostri lettori le belle novità di questo pomeriggio.
Domani, intanto, alla fine dell’allenamento pomeridiano, ci sarà l’incontro dei giocatori con i tifosi.

Nessun commento:

Posta un commento