lunedì 15 settembre 2014

A SASSARI SI E' VISTO UN BRINDISI ANCORA A CORTO DI FIATO; INTANTO, IL PRESIDENTE MARINO PRESENTA GLI SPONSOR DEL PROSSIMO CAMPIONATO

Marcus Denmon è stato il miglior giocatore di Brindisi a Sassari

Come era facilmente prevedibile, al torneo di Sassari, l'Enel Basket Brindisi ha pagato lo scotto del ritardo di preparazione. Tutte e tre le altre squadre erano evidentemente più preparate atleticamente, perchè avevano nelle gambe almeno dieci giorni in più di lavoro e, di conseguenza, di partite e di intesa tra di loro. Tutto sommato, quindi, questo esordio è stato assai utile e proficuo per la squadra di Piero Bucchi, il cui maggiore proposito era ed è quello di inserire e di amalgamare il gruppo, nel quale vi sono da una parte sei americani nuovi che si sono conosciuti a Brindisi per la prima volta, e un terzetto di "vecchi" giocatori composto da James e Zerini, con l'aggiunta di capitan Bulleri - per il momento ancora non giocatore - che debbono fare da chaperon e da chiave d'ingresso per i compagni. In entrambe le gare la squadra ha retto bene la gara per almeno tre quarti, lasciandosi poi andare soltanto nel finale, quando le gambe e il cervello non erano più connessi e andavano ognuno per conto proprio. 
Contro Sassari, nella prima partita, si è visto qualcosa di più, tanto è vero che Brindisi è parsa giocare più e meglio di squadra rispetto ai sardi, per i quali il cecchino americano Logan - novello Drake Diener - autore di 29 punti, con 7/10 dai m.6,75, ha dovuto fare gli straordinari per tenere a distanza i bianco-azzurri di Bucchi. Nel finale, poi, le forze hanno abbandonato i brindisini, mentre Sacchetti e i suoi hanno potuto far valere la migliore preparazione. Con la squadra russa, poi, nella finale per il 3° e 4° posto, Brindisi ha tenuto bene fino al termine del 3° quarto, terminato 50-54. 
In definitiva, insomma, Brindisi non è dispiaciuto affatto, considerando che si trattava delle prime due partite faccia a faccia con avversari di qualità e di maggiore preparazione. Ora la squadra si preparerà per bene in vista del Memorial Pentassuglia di venerdì 19 e sabato 20 prossimi. Si giocherà sul parquet di casa, con il pubblico che vorrà vedere per la prima volta i propri beniamini, ai quali chiederà soprattutto una buona prestazione, a prescindere poi dal risultato finale.

Stamani, intanto, presso il Palazzo Nervegna di Brindisi - sede ufficiale del Sindaco della città - si è svolta l'annunciata conferenza stampa, nella quale, al fianco del Sindaco Consales, il presidente Fernando Marino ha presentato alcuni sponsor ufficiali della stagione sportiva 2014 - 2015, tra i quali erano presenti anche il dottor  Leone dell'Enel Elettrica, main-sponsor della squadra; e, inoltre, Pino Giove, gestore dei Punti Snai del Salento con la sua "Giobet", la cui scritta sarà visibile sulle maglie dei giocatori nel prossimo campionato; e, infine, Angelo Maci, proprietario della società vinicola "Cantine Due Palme". Per l'occasione, poi, sono stati presentati i soci dell'associazione "Brindisi vola a canestro", costituita da imprenditori e professionisti, che, con il proprio entusiasmo e con la passione che li contraddistingue da vari anni, affiancheranno l'Enel Basket Brindisi negli impegni e nelle attività in campo sportivo e sociale.

Nessun commento:

Posta un commento