mercoledì 2 luglio 2014

DAVID COURNOOH E' UFFICIALMENTE UN GIOCATORE DI BRINDISI


David Reginald Cournooh è ufficialmente un giocatore di Brindisi. Il ragazzo veronese di colore ha firmato il contratto che lo legherà all'Enel Basket Brindisi per la prossima stagione. Ne ha dato notizia con il comunicato stampa di rito stamane alle 10,40 la società di contrada Masseriola. Nato a Villafranca di Verona il 28 luglio1990, ruolo play-guardia, statura cm. 187, peso kg. 83, David è cresciuto cestisticamente nella Mens Sana Siena contribuendo alla conquista di due titoli nazionali juniores. Nella stagione 2009-10 è passato a Casale Monferrato (dove era allenato da Marco Crespi, che poi lo ha voluto con sè anche a Siena) e, in quella successiva, a Ferrara. Ancora un trasferimento, a Imola, nella stagione 2011-12, così come in quella 2012-13 (a Bologna, con la Fortitudo). Infine, dopo quattro stagioni in Legadue, il rientro a Siena per il campionato appena concluso di Serie A, nel quale ha offerto un particolare contributo alla straordinaria stagione della Montepaschi (46 presenze, di cui 30 nella fase regolare del campionato con la media-partita di 15,3 minuti di gioco per 5.4 punti di realizzazione).
Cournooh ha vestito, inoltre, la maglia azzurra dell’under 20 nei campionati europei di categoria del 2009 e della nazionale sperimentale per i Giochi del Mediterraneo 2013. Ora è entrato a far parte della nazionale maggiore, partecipando recentemente all’All Star Game di Lega A. E’ un giocatore di grande talento, molto atletico, dotato di un’ottima visione di gioco e particolare attitudine alla difesa. Per altro, lo ricordiamo con poca simpatia ma pure con grande ammirazione, quando, tre stagioni or sono, in Legadue, nel primo anno di Bucchi a Brindisi, Cournooh venne a giocare al Pentassuglia con la maglia di Imola e contribuì notevolmente con le sue triple, miste a quelle di Whiting, a condurre la sua squadra alla vittoria. E, allora, il ragazzo aveva appena 19 anni e un talento ancora inespresso.

Cournooh è così il terzo giocatore dell'Enel Basket Brindisi della stagione a venire, italiano a tutti gli effetti, dopo Sek Henry e Olek Czyz, e va ad aggiungersi a Massimo Bulleri, che gli farà da chaperon di lusso nel prossimo campionato, e ad Andrea Zerini. A questi giocatori, Bucchi e Giuliani dovranno ancora aggiungere altri due comunitari e tre extracomunitari, questi ultimi prevedibilmente tutti e tre di scuola statunitense.

Nessun commento:

Posta un commento