lunedì 23 giugno 2014

SIENA SBANCA MILANO IN GARA-5 E CHIAMA IL PRIMO MATCH-POINT PER LO SCUDETTO FRA DUE GIORNI

Otello Hunter, il pivot americano di Siena


Otello Hunter e Matt Janning conducono per mano Siena alla vittoria su Milano in un Pala Assago zittito e ammutolito dalla splendida prestazione di squadra del team biancoverde di Marco Crespi. Basti dire che Siena è sempre stata in testa alla gara dopo lo 0-1 iniziale e Milano si è affacciata un paio di volte davanti agli avversari soltanto nell'ultimo quarto, quando Gentile sembrava aver ripreso il comando delle operazioni. Ma era un falso allarme, perchè il duo Jenning-Hunter prendeva letteralmente la squadra nelle sue mani e creava il divario decisivo con gli avversari, prima con un paio di alley-hoop schiacciati brillantemente in canestro a una e a due mani, e poi invitava al proscenio uno Spencer Nelson fantastico, che fino a quel momento aveva recitato un ruolo di complemento. Con un paio di giochi uno vs. uno, il biondo americano faceva fuori la difesa senese e annullava così gli ultimi aneliti di vittoria di Banchi e dei suoi uomini. Arriva a segno così il brillante progetto tattico di coach Crespi, che ha avuto il grandissimo merito di saper tenere in piedi la sua squadra nonostante l'ambiente difficile e avverso, ma pure dopo uno 0-2 che significava moltissimo per la squadra avversaria. 
Nei giorni seguenti, Siena ha lavorato con serietà e attenzione, crescendo giorno dopo giorno fino ad arrivare allo stesso livello di Milano, anzi dimostrando già di avere qualcosa in più rispetto agli avversari. Qualcosa che si chiama gioco di squadra, ma anche brillantezza di gioco e di iniziative in diversi suoi giocatori, al contrario di Milano, che aveva Samuels frenato in attacco e Moss e Hackett in serie difficoltà.
Non arriva, quindi, a caso questo 3-2 di Siena, ma la serie rimane ancora aperta, perchè Milano ha dimostrato di avere sette vite come i gatti ed è certamente in grado di ricambiare pan per focaccia ed andare a Siena per vincere fra 48 ore.

Nessun commento:

Posta un commento