venerdì 20 giugno 2014

SEK HENRY E' IL NUOVO PLAYMAKER DI BRINDISI

Sek Henry, il nuovo playmaker dell'Enel Basket Brindisi

Sek Henry è il nuovo playmaker dell’Enel Basket Brindisi. Lo ha comunicato ufficialmente la società New Basket Brindisi con un dispaccio delle ore 12,21 di oggi. Sek Henry è nato a Lynwood, in California, il 28/6/1987, ruolo play-guardia, statura mt 1.93, peso kg 91, con passaporto giamaicano. Il play americano ha maturato le sue prime esperienze nella NCAA con la Nebraska University (lo vediamo qui nella foto proprio con la maglia della sua università) dal 2006 al 2010, per poi passare in Venezuela, Giappone e, infine, in Polonia, il paese nel quale ha disputato le ultime due stagioni con la maglia dell’AZS Koszalin. In quella appena conclusa, Henry ha ottenuto i seguenti dati statistici: 18 presenze con 33 minuti giocati, nel corso dei quali ha tenuto le medie-partita di 15,7 punti realizzati, 4,2 assist, 4 rimbalzi; in più, il suo coach lo ha nominato capitano della squadra per le sue particolari doti umane. E’ un giocatore molto atletico, mancino, con un’ottima visione di gioco e buone capacità realizzative.
Henry andrà certamente a sostituire nel ruolo e nelle caratteristiche di uomo-squadra quello che fino a pochi mesi fa rappresentava Jerome Dyson, il play che Brindisi non è riuscito a tenere a causa delle numerose richieste avute da varie squadre. Tra l'altro, Dyson sta cercando di restare negli States possibilmente per giocare ancora nelle file di una squadra NBA. Henry è così il primo acquisto della nuova stagione dell'Enel Basket Brindisi e va a completare, insieme al riconfermato Massimo Bulleri, il ruolo del regista e del suo vice nel ruolo più delicato della squadra.
Intanto, apprendiamo che il nuovo presidente di Lega A, Nando Marino, ha dichiarato in un incontro ufficiale in Comune, con il sindaco Consales, che intende apportare una grossa novità fin dall'inizio del prossimo campionato: quella, cioè, dell'utilizzazione dell'instant replay per tutto il corso della nuova stagione e non soltanto per le gare di play-off. Come si è potuto verificare proprio in queste ultime gare di play-off, infatti, si è visto quanto possa essere di aiuto per gli arbitri il ricorso a questo importante mezzo tecnologico. Marino ha, inoltre, comunicato ufficialmente di aver acquisito la maggioranza delle azioni della società New Basket Brindisi e che una trentina di nuovi soci sarebbero in procinto di entrare in società fin dall'inizio del prossimo campionato.
La New Basket ha pure comunicato che farà parte dello staff tecnico dell’Enel Basket Brindisi, per le prossime due stagioni, Marco Esposito, quale assistente di Piero Bucchi insieme a Daniele Michelutti. Esposito è nato a Brindisi il 4 gennaio 1987, ha conseguito la laurea in Scienze Motorie e dello Sport presso l'Università Cattolica di Milano e nel 2008 è entrato nel settore giovanile dell'Olimpia Milano, coadiuvando gli allenatori delle varie categorie nel raggiungimento di alcuni titoli regionali e diverse finali nazionali.
Nella stagione 2009/10, Esposito ha compiuto un ulteriore passo in avanti con l'inserimento nell'organico di prima squadra dell’Olimpia Milano in qualità di video analista, affiancando Mario Fioretti, attuale assistant-coach nell'Olimpia e nella nazionale italiana. In particolare, gli è valsa molto la collaborazione negli ultimi campionati con i coach Piero Bucchi, Dan Peterson e Sergio Scariolo. Nell'estate 2013, infine, Esposito  ha fatto parte dello staff tecnico della nazionale italiana in occasione dell'Eurobasket svoltosi in Slovenia. L'esperienza con la maglia azzurra proseguirà anche durante i prossimi mesi estivi in vista del Qualifying Round per Eurobasket 2015.

Nessun commento:

Posta un commento