giovedì 15 maggio 2014

NANDO MARINO SARA' IL PROSSIMO PRESIDENTE DELLA LEGABASKET?

Nando Marino insieme al presidente della Legabasket, Gianni Petrucci, nel palasport Pentassuglia

Ma cosa sta accadendo in casa bianco-azzurra dell'Enel Basket Brindisi? Dopo le meraviglie compiute dalla squadra di Piero Bucchi nel corso di questa stagione sportiva - che sta ormai per approdare alla serie dei play-off per lo scudetto tricolore - i giornali stanno tenendo in gran conto la partecipazione di Brindisi in Lega A (tra l'altro, il suo G.M. Alessandro Giuliani è stato insignito del premio come miglior dirigente della Lega) e oggi parlano addirittura di un possibile avvento di Nando Marino sulla poltrona della Presidenza della Legabasket, il cui presidente uscente è Valentino Renzi. Qui, nella foto di Maurizio De Virgiliis per conto di Agenda Brindisi, vediamo Gianni Petrucci, il presidente della Federbasket, insieme a Marino in una sua recente presenza al palasport Pentassuglia. Che sia stato un segnale premonitore, questo documento fotografico, quasi fosse un passaggio di consegne autorizzato dal presidente della FIP? Magari fosse vero, anche se lo stesso giornale che riporta oggi la notizia - la Gazzetta dello Sport - parla di un possibile accordo delle tre squadre più forti del campionato, Milano, Cantù e Sassari, che si sarebbero trovate d'intesa sul nome di Nando Marino. 
Tutto è partito dall'arresto di Ferdinando Minucci, ex presidente della Montepaschi Siena e candidato già nominato alla sostituzione di Renzi alla presidenza della Legabasket fin dal prossimo 1° luglio. L'arresto di Minucci, però, ha bloccato la situazione riaprendo così la corsa alla prestigiosa poltrona. Mentre sul nome di Minucci avevano votato favorevolmente 14 società su 16, ora la situazione è assai più ingarbugliata. Certo è che la volontà dei tre club più prestigiosi potrebbe fare certamente proseliti, ma più di qualche società vorrebbe qualche altro nome al posto di Minucci. 
Sta di fatto, però, che Marino è tra i più papabili e forse quello che ha le maggiori chances di riuscita. A suo favore sta giocando moltissimo lo strepitoso campionato disputato dall'Enel Basket Brindisi, ma, nello stesso tempo, una parte decisiva la sta avendo anche l'ottima disposizione societaria, che ha portato la New Basket Brindisi ad essere considerata nel mondo del basket nazionale come una società-modello a cui guardare con attenzione e approvazione.
Seguiremo da vicino questa vicenda, che avrà comunque sbocchi abbastanza rapidi, anche perchè dal prossimo 1° luglio la Legabasket rischierebbe di non avere un capo riconosciuto.

Nessun commento:

Posta un commento