mercoledì 21 maggio 2014

BRINDISI CROLLA MISERAMENTE, SASSARI TRIONFA IN GARA-2


SASSARI - BRINDISI: 89 - 62

SASSARI: M.Green 3, C.Green 16, De Vecchi 3, T. Diener 8, D.Diener 31, Sacchetti 5, Chessa 3, Eze, Gordon 3, Vanuzzo, Tessitori 2, Thomas 7. All. Sacchetti.
BRINDISI: James 2, Todic 8, Formenti, Lewis 4, Dyson 11, Snaer 5, Zerini 2, Umeh 11, Campbell 11, Chiotti 8, Morciano, De Gennaro. All. Bucchi.
Arbitri: Lanzarini, Paternicò, Borgioni.

E' finita nel peggiore dei modi per Brindisi, gara-2. Non ci si aspettava affatto una situazione così misera e imbarazzante dopo aver visto un equilibrio assoluto tra Sassari e Brindisi nella prima gara di questi play-off. Brindisi è letteralmente crollata davanti alle bordate impietose dei suoi avversari lasciando spazi aperti e invitanti nel corso delle transizioni della Dinamo. E' vero che non accade quasi mai che un solo giocatore riesca a mettere insieme, in un solo tempino, 7/9 tiri da tre punti, con una percentuale altissima di rendimento, pur se questi si chiama Drake Diener ed è un vero fuoriclasse, premiato tra l'altro prima della partita con il trofeo di miglior tiratore del campionato. Brindisi ha sbagliato l'approccio alla partita, differentemente da gara-1, reagendo male, non solo in difesa, ma anche in attacco, dove ha balbettato parecchio davanti all'avversario, al quale tutto riusciva in maniera fantastica. Basti pensare che la 1^ frazione di gara è finita con il punteggio di 31-13 e si è detto tutto. Beccare 18 punti di svantaggio nei dieci minuti iniziali significa in pratica essere già fuori della partita.
E così è stato in pratica, perchè Brindisi non si è più ripresa, sia perchè Sassari ha continuato a giocare con la stessa intensità per almeno 30', sia perchè James e i suoi compagni sembravano la brutta copia della squadra pimpante e battagliera che avevamo visto due sere prima.
Ora tutto è rimandato a gara-3 di venerdì sera, quando toccherà a Brindisi ricevere Sassari al Pentassuglia per cercare in qualche modo di prendersi una doverosa rivincita sportiva e sperare di portare la squadra sarda almeno alla quarta partita, salvando in tal modo il proprio onore di fronte all'avversario, ma soprattutto dando ai propri tifosi la soddisfazione di terminare questo bellissimo campionato almeno con una vittoria nel corso dei play-off. Come si sa, per passare il turno, è sufficiente che una delle due squadre arrivi a tre vittorie per aggiudicarsi il passaggio alle semifinali.
Già nel corso del 3° quarto, terminato sul punteggio di 76-40 per Sassari, Bucchi ha fatto risparmiare energie preziose a Dyson togliendolo dal campo e dando a Umeh la possibilità di giocare di più del solito, insieme a Formenti e a Chiotti, per averli maggiormente in palla per venerdì sera.

Nessun commento:

Posta un commento