sabato 26 aprile 2014

SIENA E BRINDISI SI CONTENDERANNO DOMANI IL 2° POSTO DELLA CLASSIFICA DI LEGA A

Jerome Dyson semina il panico nella difesa senese 

E' scontro al vertice quello che metterà di fronte domani sera, sul parquet senese del Pala Estra di viale Sclavo, Montepaschi Siena ed Enel Basket Brindisi. Le due squadre metteranno in palio il 2° posto che le accomuna nell'odierna classifica della Lega A. Quella delle due contendenti che uscirà vittoriosa da questo durissimo confronto continuerà ad inseguire la capolista ormai irraggiungibile EA7 Armani Milano insieme ai canturini dell'Acquavitasnella, che potranno far meglio fruttare un calendario finale assai più facile delle altre. Sulla carta, il confronto tra Siena e Brindisi appare impari se si tiene conto del ricchissimo palmarès e dei nomi di grido che ancora oggi Siena può vantare rispetto ai più giovani e imberbi brindisini. Ma, a questo punto del campionato, discorsi di questo tipo lasciano spesso il tempo che trovano, perchè sul campo di gioco conteranno al di sopra di tutto mentalità vincente e forza fisica. Chi avrà più benzina nelle gambe e motivazioni più efficaci quasi sempre riuscirà ad avere la meglio.
Siena avrà il vantaggio di giocarsi in casa questa importante chance e non è cosa da poco se si considera che il pubblico di casa sa come spingere i propri beniamini nella maniera più adatta alla circostanza. Pur se la situazione attuale nella quale vivono la città di Siena e la squadra risulta assai delicata e rischiosa, coach Crespi ha saputo tenere compatti i propri uomini, come lo stesso capitano Tomas Ress ha ben specificato nei giorni scorsi. Siena ha ancora tanta voglia di vincere e farà di tutto per battere Brindisi e tutto l'entusiasmo che essa si porterà dietro domani pomeriggio, con almeno 300 tifosi che arriveranno da ogni parte d'Italia nella città del Palio per sostenere la propria squadra e trascinarla verso l'ennesimo prodigio di questa stagione eccellente.
Piero Bucchi, dal canto suo, vuol tenere intatta la forza dei nervi distesi dei propri giocatori, soprattutto perchè in questa settimana ha potuto finalmente allenare bene la squadra contando su tutti gli effettivi, ai quali si è poi aggiunto da due giorni anche Michael Umeh, l'ultimo arrivato in casa bianco-azzurra, il cecchino che meglio di Lewis e di Snaer potrà forse interpretare il ruolo del risolutore al quale affidare l'ultimo tiro, quello che potrebbe diventare determinante per battere Siena nel caso la gara si dovesse decidere nel finale. 
Insomma, pur partendo battuta sulla carta, l'Enel Basket Brindisi vuol provare a vincere anche questa partita compiendo un ulteriore, decisivo passo verso la vetta della classifica. Sono in quattro, infatti, le squadre che mirano al 2° posto: alle tre già citate, infatti, si aggiungerà anche Sassari, alla quale Brindisi renderà visita nell'ultima giornata della regular season, il prossimo 11 maggio.

Nessun commento:

Posta un commento