sabato 1 marzo 2014

IL CONFRONTO TRA BRINDISI E VARESE SI PREVEDE VERAMENTE ENTUSIASMANTE

Il duello diretto tra Jerome Dyson e il varesino Clark sarà uno dei piatti forti della partita

L’Enel Basket Brindisi si appresta a disputare domani sera la prima delle due partite consecutive che l’attendono sul parquet di casa, vale a dire contro la Cimberio Varese. Pare superfluo aggiungere quanto sia importante per la squadra di Piero Bucchi aggiudicarsi l’incontro, sia perché Brindisi sa di dover contare sulle partite interne per tenersi sempre vicina al tetto della classifica, sia perché Varese è da considerare tutta un’altra squadra rispetto a quella dell'andata, dopo essersi rinforzata con l’arrivo della guardia Banks e del pivot Linton Johnson, già visto a Brindisi quest’anno nelle file di Sassari. E sono davvero forti le motivazioni che spingeranno Varese a giocare per vincere dopo l’esonero di Fabrizio Frates, sostituito in settimana dal suo assistente Stefano Bizzozi. E sentiamo proprio cos'ha detto il nuovo coach a un quotidiano varesino: “La società, i tifosi, tutto l'ambiente si aspettano molto da noi, ne sono consapevole io e ne sono consapevoli i ragazzi, che sono sempre stati molto uniti e ora si sentono ancora più responsabilizzati, e io con loro”.
Questo sarà, quindi, l’atteggiamento con cui Varese si appresta ad affrontare domani Brindisi nel palasport Pentassuglia. “Loro sembrano noi dell'anno scorso: una sorpresa, ma assolutamente solida e convincente”, riflette ancora Bizzozi, che si sofferma poi sulle caratteristiche dell'avversario: “Dyson è un grande giocatore, ha in mano la squadra. Chiotti si sta ancora inserendo, ha bisogno di tempo, ma Brindisi può contare anche su lunghi atipici, in grado di aprire il campo e offrire maggiori soluzioni offensive agli esterni».
Brindisi, dal canto suo, sa bene di non poter sbagliare, pur se si troverà davanti una squadra che si sta ritrovando sempre meglio e che ha aggiunto altre due frecce acuminate alla propria faretra. Proprio per questo motivo, coach Bucchi si è coperto le spalle con l’arrivo del sostituto di capitan Bulleri, la combo-guard Derryl Joshua Jackson, arrivato a Brindisi appena due giorni fa, sul conto del quale così si è espresso il tecnico brindisino: “Jackson è un ragazzo con un contratto ‘a termine’, che ci permetterà di valutare con attenzione la sua posizione all’interno della squadra, ma che nello stesso tempo ci lascia aperto il mercato nel caso dovesse  liberarsi un giocatore di maggiore esperienza. In questo momento, Jackson lo consideriamo un cambio del playmaker, non una stella di prima grandezza, e ci aspettiamo un giocatore che possa ritagliarsi minuti importanti nelle nostre rotazioni”. Quanto alle sue previsioni sulla gara con Varese, Bucchi ha così dichiarato: “Dobbiamo affrontare due partite casalinghe molto importanti, che dobbiamo cercare di vincere. Per noi, capitalizzare le gare interne, in questa fase del campionato, è assolutamente fondamentale. Il nostro primo obiettivo ora è Varese, una squadra che ha mantenuto l'ossatura della squadra dell'anno scorso arrivando prima nella stagione regolare. Sarà una sfida assai difficile, per vari motivi, ma noi ne siamo consapevoli e ci faremo trovare pronti”.
Domani pomeriggio si giocherà a partire dalle ore 18:15, davanti a spalti ancora una volta gremiti in ogni ordine di posti, sotto la direzione degli arbitri Lanzarini, Seghetti e Quarta. 

Nessun commento:

Posta un commento