sabato 22 marzo 2014

CONTRO BOLOGNA SI PREVEDE UN BEL POMERIGGIO IN UN PENTASSUGLIA RIBOLLENTE DI PASSIONE E DI ENERGIA

Jerome Dyson in percussione contro la difesa della Montepaschi Siena

La notizia più importante di questa vigilia del confronto tra Brindisi e Bologna l'ha data Piero Bucchi in persona, quando ha confermato ieri in conferenza stampa il rientro in squadra di Jerome Dyson e di Miroslav Todic: "Finalmente abbiamo potuto allenarci a ranghi quasi completi nel corso di questa settimana e questo mi fa essere un po' più tranquillo, oltre al rientro di Dyson e Todic, che hanno avuto modo di recuperare energie preziose. Quando abbiamo la possibilità di allenarci bene durante la settimana, poi siamo in grado la domenica di affrontare con maggiore determinazione qualsiasi avversario". Del resto, quanto questi due giocatori siano mancati alla squadra si era visto proprio nella gara di Cantù, nel corso della quale erano venute meno la spinta decisiva che solo Dyson sa dare ai compagni e la solidità che Todic riesce ad assicurare sotto i tabelloni. "Contro Bologna", ha continuato poi Bucchi, "avremo così l'opportunità di giocare con nove uomini mettendo sul campo tutte le nostre energie e la grande forza che riusciamo ad esprimere specie quando giochiamo in casa nostra. Attenzione alla determinazione di  Bologna, però, che è una squadra decisa a risalire la china dopo un brutto periodo, ma che ha giocatori di talento come Warren, Walsh, Hardy, da tenere sotto stretto controllo, perchè capaci di esprimere tanta energia sul campo".
Piero Bucchi torna così a giocare nuovamente contro la squadra della sua città, nella quale si è formato come uomo e come allenatore negli otto anni di permanenza come tecnico delle squadre giovanili. Nello scorso campionato, Bucchi riuscì a battere la Virtus Bologna in casa sua nella gara di andata, ma poi in quella di ritorno dovette cedere al miglior gioco espresso nel Pentassuglia dalla squadra petroniana, affidata nel frattempo al nuovo tecnico, l'ex brindisino Luca Bechi. E sempre Bechi riuscì nell'intento di battere Brindisi nel novembre scorso, quando salì in testa alla classifica con una squadra assai rinnovata. A lungo andare, invece, le posizioni delle due squadre si invertirono, con Brindisi che ha poi dominato il campionato, al contrario di Bologna che si è persa per strada insieme a Bechi, allontanato poi dalla panchina bolognese. Domani sera, invece, alla guida della Granarolo Bologna sarà un altro tecnico, quel Giorgio Valli che, come già per Bucchi, è cresciuto nella squadra e che, qualche mese fa, è stato richiamato all'ovile dal presidente Renato Villalta, vecchia gloria della mitica Sinudyne, con la quale vinse numerosi scudetti tricolori in compagnia di Marco Bonamico e di coach Dan Peterson.
Si comincerà a giocare alle ore 16,30, sotto la direzione arbitrale di Begnis, Chiari e Sardella, in un Pentassuglia come sempre stracolmo di gente, nella gara di anticipo della 24^ giornata di campionato, al fine di consentire a tutti gli appassionati italiani di basket di seguire la partita in diretta-streaming sul sito internet di Gazzetta.it della Gazzetta dello Sport, con la telecronaca proprio di Peterson e del telecronista Guida. Non mancherà certamente lo spettacolo sul campo, specie se Jerome Dyson - al quale, prima della gara, verrà consegnata la targa di MVP Beko del mese di Febbraio 2014 - riuscirà a dar seguito alle sue irrefrenabili incursioni a tutto campo appiccando così per l'ennesima volta il fuoco dell'entusiasmo ai 3500 inquilini di un Pentassuglia ribollente di passione e di energia.
Intanto, con la gara di domani, saranno ben 400 le partite che Massimo Ferrarese ha messo insieme da presidente, da patron e, comunque, da dirigente responsabile di questa squadra, sorta grazie a lui ben 10 anni fa e rinvigorita poi dall'innesto di nuovi soci che lo hanno affiancato nella gestione della società. Auguri, allora, a Massimo Ferrarese, per la lunga militanza e un doveroso grazie da parte di tutti gli appassionati brindisini di basket per aver portato la nostra squadra ai massimi livelli della pallacanestro italiana!

Nessun commento:

Posta un commento